L'allarme degli operatori sanitari

Gli operatori sanitari lanciano l'ennesimo allarme: "Ecatombe di infermieri contagiati negli ultimi 30 giorni in Italia. Quasi 7mila professionisti della sanità si sono infettati nell'ultimo mese. La Campania ai primissimi posti con 536 casi suddivisi nei presidi di tutte le province. Situazione in pericolosa ascesa negativa nella provincia di Salerno, dove attendiamo la conferma di nuovi allarmanti dati nelle prossime ore". Lo spiega Antonio De Palma, presidente nazionale di Nursing Up, commenta i dati di un report incrociato che il sindacato ha realizzato nelle ultime ore mettendo insieme le cifre dell'Istituto superiore della sanità con quelle dell'Inail: "14.321 gli operatori sanitari contagiati negli ultimi 30 giorni. Erano 12.719 solo nel giorno precedente. Lo dice proprio l'Istituto superiore della sanità. Questo vuol dire che in sole 24 ore abbiamo avuto 1.602 casi in più. Inail sostiene che sull'intero comparto sanità, che include medici, fisioterapisti, Oss, operatori socio assistenziali, personale non qualificato nei servizi sanitari e di istruzione, gli infermieri sarebbero quasi il 50 cento degli infettati totali, quindi da sempre i più esposti al rischio".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata