Zidane: Perdere la Champions non sarebbe un fallimento
in vista della finale di Champions League a San Siro con l'Atletico Madrid

Sarebbe un fallimento perdere la finale? No, lo sarebbe non dare il massimo, questo sì. Sappiamo che in una finale può succedere di tutto, l'importante è prepararla bene". Così il tecnico del Real Madrid Zinedine Zidane parlando al Media Day in vista della finale di Champions League a San Siro con l'Atletico Madrid. "Giochiamo contro una squadra non si difende solo bene - ha proseguito l'allenatore francese - E' difficile segnarle, ma è una squadra completa. La pressione? Fa parte del lavoro, mi piace. Sono stato un giocatore, ho avuto pressioni. Forse ce ne sono di più come allenatore, ma mi piace". L'ex fuoriclasse della Juventus ha parlato anche del suo 'collega' Diego Simeone. "Rientra tra i più grandi allenatori del mondo - ha sottolineato - Conosce bene il calcio e la sua squadra. Sa dove deve andare e sta facendo un ottimo lavoro". L'allenatore dei 'blancos' si aspetta una partita equilibrata. "Stiamo bene e siamo pronti, ma è una finale al 50% e 50% - ha sottolineato - Dovremo soffrire fino alla fine".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata