Witsel: Sono deluso, mi vedevo già alla Juventus
"E' un peccato che lo Zenit non abbia accettato i 25 milioni di euro"

"Sono deluso perché mi hanno mandato lì e ho passato le visite mediche. Nella mia testa mi vedevo già alla Juventus, ma non è andata così. Sono cose che succedono nel calcio". Axel Witsel commenta così il mancato trasferimento dallo Zenit San Pietroburgo al club bianconero in un'intervista rilasciata al sito belga www.rtbf.be.

"Devo ancora ringraziare la Juventus, fino alla fine ha fatto di tutto per avermi - ha aggiunto il centrocampista a margine della sconfitta del suo Belgio con la Spagna - E' un peccato che lo Zenit non abbia accettato i 25 milioni di euro. Il mio destino era giocare nella Juventus, vedremo cosa accadrà dopo quest'anno".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata