Ventura scherza: "Svezia? Coscienza a posto, ma non vado più all'Ikea"
E sul futuro: "Ho rifiutato un'offerta in Serie A, ma ho voglia di tornare ad allenare"

"Se cambio strada quando incontro uno svedese? La risposta è no, io ho la coscienza a posto. Di certo non vado più a comprare all'Ikea". Risponde con una battuta l'ex ct della Nazionale Gian Piero Ventura ad una domanda sulla sconfitta nel playoff contro la Svezia che ha escluso l'Italia dai Mondiali. "Tavecchio? Non l'ho più sentito", aggiunge l'ex ct a Radio Anch'Io. Sempre sulla disfatta azzurra, Ventura dichiara: "Mi hanno sempre insegnato che nel calcio si vince in 11 e si perde in 11".

L'ex ct confessa inoltre di avere "una grandissima voglia di tornare ad allenare". "In estate - spiega - ho rifiutato una offerta dalla Serie A perché non abbiamo trovato l'intesa su quelli che erano i programmi". "Ripartire anche dalla Serie B? Non è un discorso di categorie, l'importante sono i programmi", conclude Ventura.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata