Ventura: Caso Barzagli? Molto stupito, niente di concordato
"Se ce lo avesse chiesto prima di venire avremmo preso in considerazione la sua non convocazione"

 "Sono rimasto stupito dal 'caso': in Nazionale non si può concordare alcune cose, se un giocatore ha dei problemi lo comunica. E' venuto perché c'era una gara importante con l'Albania poi ha chiesto se poteva avere questi tre giorni perché ha dei problemi a casa di natura personale con la moglie. Mi ha detto 'sono sempre in ritiro, devo risolvere'. Se ce lo avesse chiesto prima di venire avremmo preso in considerazione la sua non convocazione". Cosi' il ct della Nazionale, Gian Piero Ventura, parlando del 'caso' Andrea Barzagli alla vigilia dell'amichevole con l'Olanda. "Prima ne ho parlato col gruppo, perché e' una cosa anomala, ma stiamo parlando di Andrea Barzagli, il professionista per antonomasia. Poi mi ha stupito la cosa a 360 gradi, anche per la foto. Per me il discorso e' finito una volta che si esce da Coverciano, non c'era nulla di concordato e ne' ho sentito la Juventus", ha aggiunto.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata