Ventura a Elkann: Preservare i giocatori della Juve? Già fatto
Poi la battuta: "La D'Amico mi ha detto di rimboccare le coperte a Buffon. Nel limite dell'umano siamo disponibili"

"Preservare i giocatori della Juve? L'ho già fatto. Quando abbiamo iniziato a fare gli stage abbiamo chiamato giovani da fare crescere". Gian Piero Ventura, ct della Nazionale, risponde così a John Elkann nel corso del suo intervento alla rassegna Panorama d'Italia a Torino. Quindi il ct azzurro si è lasciato andare ad una battuta: "La D'Amico mi ha detto di rimboccare le coperte a Buffon, l'altro (Elkann, ndr) di preservarli. Nel limite dell'umano siamo disponibili".

"Non c'è futuro per il calcio italiano se non si avvicinano i club alla Nazionale ed è quello che ho cercato di fare". "Ho trovato disponibilità da parte di tutti i presidenti", ha aggiunto il tecnico azzurro. "Io mi auguro che i club abbiano apprezzato su come i giovani possano integrarsi con i 'vecchi'. I giovani vanno messi in condizione di sentirsi a casa loro. Abbiamo fatto degli stage, così da non fargli sentire l'ansia da prestazione. Poi in Olanda cinque di loro sono entrati con grande naturalezza pur non essendo mai stati con la Nazionale A. Si sentivano già parte del gruppo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata