Var, per Tavecchio funziona: "Ma no alle scommesse sull'utilizzo"
Il commissario della Lega: "Su 12 casi, sette hanno fatto cambiare la decisione"

"Un bilancio sul Var per ora direi che è positivo: su 12 casi, sette hanno fatto cambiare la decisione 5 l'hanno confermata. Il problema non è nella valutazione che avviene entro 30 secondi, ma nella trasmissione dei dati dall'osservatorio al campo che molte volte non è arrivata". Così Carlo Tavecchio, commissario della Lega Serie A, al termine dell'assemblea sui diritti tv, traccia un bilancio sull'utilizzo del Var nel campionato di Serie A.

Allo stesso tempo il commissario della Lega si è detto molto critico sulle iniziative di alcune agenzie di scommesse che hanno aperto a delle giocate proprio sull'utilizzo del Var nel derby di Torino. "Noi su questo siamo molto critici - ha dichiarato Tavecchio - tutti sanno perfettamente che il sottoscritto a suo tempo ha detto che si possono quotare solo i risultati finali, tutto il resto sono invenzioni e situazioni particolari".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata