Una stagione top: Allegri e i suoi ragazzi dove nessuno è mai arrivato
Nuovo primato assoluto in Italia. E i numeri descrivono anni di dominio incontrastato nelle competizioni nazionali

Invece della crisi del settimo anno, è arrivato il settimo sigillo. La Juventus vince il campionato e stabilisce un nuovo primato assoluto in Italia, eguagliato nei principali campionati europei solo dal Lione in Francia e dall'Olympiakos in Grecia: 7 scudetti consecutivi. La sconfitta contro il Real Madrid in Champions League e la deludente prestazione casalinga contro il Napoli sembravano annunciare la fine imminente di un ciclo. Al contrario, la striscia vincente dei bianconeri si allunga di un nuovo capitolo. Più dei caroselli e delle coppe sollevate al cielo, i numeri descrivono anni di dominio incontrastato nelle competizioni nazionali.

Sono molti i record stabiliti dalla Juventus negli ultimi sette campionati. Il più noto e celebrato è il primato di punti nei tornei a 20 squadre: 102 punti nel 2013-14 con Antonio Conte, unica squadra italiana ad aver raggiunto le tre cifre. A questo si aggiunge il record di punti ottenuti in un anno solare: 100 in 38 partite nel 2016. I bianconeri hanno aggiornato gli almanacchi anche per quanto riguarda l'imbattibilità: zero sconfitte in campionato nel 2011-12 e maggior numero di partite consecutive senza subire gol (10 incontri nel 2015-16 e nel 2017-18). Da ricordare anche il record di vittorie consecutive casalinghe (33 dal 4 ottobre 2015 al 6 maggio 2017), di gare consecutive in gol (44 dalla decima giornata 2016-17 alla sedicesima giornata 2017-18). Per cinque stagioni di fila (2013-2014, 2014-2015, 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018) la Juventus ha battuto tutte e 19 le squadre avversarie in campionato. La performance bianconera è stata straordinaria anche nella stagione in cui, per la prima volta dopo sei anni, i tifosi hanno seriamente temuto di vedere sfumare il tricolore.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata