Ufficiale il divorzio tra lo Zenit e Mancini: Nazionale più vicina
Ok alla rescissione anticipata del contratto

E' ufficiale il divorzio tra Roberto Mancini e Zenit San Pietroburgo. In una nota sul sito, il club russo annuncia l'accordo con il tecnico per la rescissione anticipata del contratto che "sarà risolto di comune accordo, senza alcun indennizzo". E' il 'via libera' che consente allo jesino, arrivato a guidare la squadra russa nel giugno 2017, di potersi legare alla Nazionale italiana e diventare il prossimo ct. Lo Zenit "augura a Mancini tutto il meglio per i suoi impegni futuri e lo ringrazia per il periodo trascorso a San Pietroburgo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata