Uefa riflette su riforma Champions: a rischio i 4 posti per Italia
Il nuovo format avrebbe dovuto frenare l'idea dei club più importanti di costituire una superlega europea

Rischia di saltare, o subire delle modifiche, la riforma della Champions League che dovrebbe entrare in vigore dal 2018 e che prevede la partecipazione alla fase a gironi di 4 squadre italiane. Secondo quanto riporta il quotidiano spagnolo 'Marca' infatti l'Esecutivo Uefa che si riunirà la prossima settimana a Nyon valuterà eventuali cambiamenti o farà slittare più avanti la riforma approvata lo scorso agosto. La Uefa aveva approvato il nuovo format per frenare l'idea dei club più importanti di costituire una superlega europea.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata