Uefa apre inchiesta su tifosi di Ungheria, Belgio e Portogallo
Aperta un'inchiesta disciplinare sul comportamento tenuto nel corso degli ultimi match di Euro 2016

La Uefa ha aperto un'inchiesta disciplinare sul comportamento tenuto nel corso degli ultimi match di Euro 2016 dai tifosi di Ungheria, Belgio e Portogallo. Per i magiari si tratta delle intemperanze dei propri sostenitori nel corso del match contro l'Islanda. Un calciatore degli islandesi infatti sarebbe stato colpito da un oggetto mentre festeggiava il gol del vantaggio messo a segno nell'incontro poi terminato 1-1 su rigore da Sigurdsson. Lancio di oggetti anche da parte dei tifosi belgi nel corso del match contro l'Irlanda. Per quanto riguarda il Portogallo invece il provvedimento è stato preso per l'ingresso in campo di un tifoso al termine del match contro l'Austria.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata