Toro, per Cairo Belotti non si tocca: Non vogliamo venderlo
"Prima di privarmene ci penserò cento volte. Voglio una squadra che punta in alto e faccia cose importanti, quindi voglio tenerlo"

Il presidente del Torino Urbano Cairo esclude la cessione di Andrea Belotti. "Io non voglio vendere il giocatore, ha una clausola di 100 milioni per l'estero ma io non voglio assolutamente venderlo. Il Milan? Non l'ho sentito", ha dichiarato Cairo, ai microfoni di Sky Sport dal ritiro di Bormio. "Prima di privarmene ci penserò cento volte - ha proseguito Cairo - Voglio una squadra che punta in alto e faccia cose importanti, quindi voglio tenerlo. Poi se arriva uno dall'estero e paga 100 milioni a quel punto alzerò le mani, ma noi non abbiamo bisogno di venderlo e quindi lo teniamo volentieri".

Secondo il presidente dei granata Belotti "potrebbe fare una grande stagione in prospettiva Mondiale, non vedo tutta questa attenzione per un giocatore che debba andare a tutti i costi da una parte o dall'altra - ha concluso Cairo - La volontà del calciatore è importante ma poi è anche importante la volontà della società, abbiamo un contratto e un impegno reciproco. Il ragazzo sa che puntiamo su di lui, ha fatto un anno strepitoso e vorremmo che lo rifacesse con noi. Se ci incontreremo? Io non sono venuto qui per vedere Belotti ma tutta la squadra, e per stare insieme ai tifosi. Possiamo anche non parlarci, non c'è niente da dire con il giocatore. Poi se ci vediamo e ci diciamo delle cose carine è meglio", ha concluso scherzando Cairo.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata