Tavecchio torna sul caso Muntari: Cori razzisti esecrabili
"Ho parlato con il presidente del Cagliari e si faranno delle iniziative"

"Quello che è successo è esecrabile. Ho parlato con il presidente del Cagliari e si faranno delle iniziative". Il presidente della Federcalcio, Carlo Tavecchio, a margine di un evento su calcio e disabilità al Pirellone con la proiezione del docufilm 'Crazy for football', torna sulla squalifica di un turno al giocatore ghanese del Pescara, Sulley Muntari, dopo i cori razzisti di alcuni tifosi della squadra sarda, che non ha subito alcuna sanzione. "Il presidente federale - ha specificato - non commenta il comportamento dei giudici. Sarebbe una cosa non corretta. Abbiamo fatto in Italia un'attività di promozione con Fiona May girando tutte le Regioni e spero che non lo dimentichiate". E, a una domanda sul problema della simulazione dopo il caso Strootman, il numero uno di via Allegri ha sottolineato: "Abbiamo delle norme e dei regolamenti. Tratteremo le questioni in Consiglio federale".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata