Spalletti: Il Boxing day anche in Italia? Prima gli stadi
"Dobbiamo rispettare il sacrificio delle famiglie che vogliono venire allo stadio"

"Non penso che sia una questione di calendario giocare le partite nelle feste natalizie. E' una questione di stadi, di insufficienza da un punto di vista di conforto e di partecipazione alle partite". E l'opinione di Luciano Spalletti, allenatore della Roma, a proposito della possibilità di far giocare la Serie A anche durante il periodo delle feste. "Dobbiamo fare gli stadi in Italia, bisogna creare disponibilità per farli perché il calcio è un movimento importante, perché le famiglie vogliono andare allo stadio", ha spiegato il tecnico in conferenza stampa, alla vigilia della sfida in casa del Genoa. "Abbiamo l'occasione di essere gestiti da americani e sulla spettacolarità dello sport che si vede in America, noi in Italia siamo indietro. Ci insegnano qualcosa sotto questo aspetto, e ci danno qualcosa".

"Dobbiamo rispettare il sacrificio delle famiglie che vogliono venire allo stadio - ha aggiunto Spalletti - perché dobbiamo fare trovare uno stadio dove si possa effettivamente partecipare e godere dello spettacolo del calcio". "Se un giapponese accende una tv e c'è una partita inglese o italiana e non sa di calcio lui guarda quella inglese. La passione degli sportivi in generale, del pubblico che vive lo stadio, la partecipazione di uno stadio inglese, il messaggio che manda la partita del calcio inglese o del calcio tedesco arriva fino al divano del giapponese o dalla parte opposta del mondo. Anche per loro è una cosa importante avere gli stadi - ha sottolineato Spalletti - perché poi il calcio italiano sarà scelto ancora di più in funzione della partecipazione".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata