Sorteggi ottavi Champions League: Juventus-Atletico Madrid e Roma-Porto

A Nyon i sorteggi degli ottavi di Champions League. Eccoli: Man City-Schalke 04, Juventus-Atletico Madrid, Man Untd-PsG, Tottenham-Borussia Dortmund, Lione-Barcellona, Roma-Porto, Real Madrid-Ajax, Liverpool-Bayern Monaco

Cristiano Ronaldo contro Antoine Griezmann, Edin Dzeko contro Moussa Marega: sono Juventus-Atletico Madrid e Roma-Porto gli accoppiamenti degli ottavi di finale di Champions League estratti dall'urna di Nyon. Un accoppiamento non certo favorevole ai bianconeri di Massimiliano Allegri, primi nel loro girone e che hanno pescato la 'seconda' più forte insieme al Liverpool. Un Atletico che giocherà con una motivazione in più, vale a dire la possibilità di giocare la finale nel suo stadio il Wanda Metropolitano. "Abbiamo preso la più forte delle secondi, ma non c'è alcun problema. Non abbiano avuto fortuna nei sorteggi ma abbiamo una squadra forte per passare il turno", ha commentato a caldo Pavel Nedved, vicepresidente bianconero. "La Juve domina in Italia e sarà durissima, ma staremo a vedere come entrambe le squadre arriveranno a febbraio", gli ha fatto eco sempre da Nyon Clemente Villaverde, dirigente dell'Atletico Madrid.

In totale sono sette i precedenti tra le due squadre: 4 vittorie bianconere, un pareggio e due sconfitte. Sarà una sfida particolare per Cristiano Ronaldo, che con la maglia del Real Madrid ha segnato quattro gol in sei gare di Champions League contro l'Atlético, compresa una tripletta nella semifinale 2016/17 senza contare il rigore decisivo nella finale di Milano del 2016. Un avversario difficile, ma che la Juve ha tutte le carte in regola per superare proprio grazie alla presenza in più di CR7. "Chi ha ambizione, non ha timore", ha commentato sui social Massimiliano Allegri. "Giocare contro l'Atletico Madrid è sempre difficile, sarà una grande sfida, ma possiamo farcela e non vediamo l'ora di farlo", ha detto ancora Sami Khedira.

La partita di andata in Spagna si giocherà mercoledì 20 febbraio e il ritorno martedì 12 marzo all'Allianz Stadium. Con otto vittorie, sette pareggi e una sola sconfitta, gli uomini di Simeone sono attualmente secondi nella Liga. Con soli 12 gol subiti è la miglior difesa del campionato, proprio la impenetrabilità del reparto arretrato con Godin e Gimenez è una delle armi dei colchoneros. In attacco non manca la qualità, a partire dal 'Piccolo Diavolo' Griezmann, senza dimenticare i vari Diego Costa, Saul Niguez, Koke e l'ex milanista Kalinic. Insomma una brutta gatta da pelare per CR7 e compagni.

E' andata decisamente meglio alla Roma, che affronterà i portoghesi del Porto. Precedenti non certo favorevoli per i giallorossi. Il Porto ha eliminato la Roma negli spareggi 2016/17 pareggiando 1-1 in casa e imponendosi 3-0 all'Olimpico. In precedenza le due squadre si erano sfidate in Coppa delle Coppe nel 1982, con i Dragoni vittoriosi 2-0 sia in casa che in trasferta. Numero che non lasciano tranquilli i giallorossi, anche se aver eliminato corazzate come Barcellona o Manchester City è sicuramente un aspetto da non sottovalutare. "Siamo stati abbastanza fortunati vedendo le altre squadre, ma non dobbiamo sottovalutare il Porto", ha ammesso Francesco Totti presente a Nyon.  "La Roma deve essere la Roma, forse tutti avremmo voluto affrontare il Porto ma certamente massimo rispetto contro tutti", ha aggiunto il dg Mauro Baldissoni.

La Roma ospiterà nell'andata il Porto all'Olimpico martedì 12 febbraio, il ritorno è in programma in Portogallo mercoledì 6 marzo. La squadra allenata da Sergio Conceição è risultata la migliore in termini di performance nella fase a gironi della Champions League 2018-19: i lusitani hanno realizzato 16 punti sui 18 disponibili. Moussa Marega è il miglior marcatore del Porto con 5 reti, l'attaccante maliano è sicuramente il pericolo pubblico numero 1. In porta c'è una vecchia conoscenza, quell'Iker Casillas più volte vincitore della Champions con il Real. "So che i precedenti con loro non ci sorridono, ma in queste due gare cercheremo di sfatare questo tabù", ha dichiarato il tecnico giallorosso Eusebio Di Francesco.

Per quanto riguarda gli altri accoppiamenti, la sfida sulla carta più affascinante ed equilibrata è quella fra Liverpool e Bayern Monaco. Il Manchester United di Jose Mourinho troverò invece il Paris Saint-Germain di Gigi Buffon. Interessante e con quarti di nobilità il confronto fra l' Ajax e i campioni in carica del Real Madrid. E' andata bene, invece, al Manchester City che affronterà lo Schalke e al Barcellona che se la vedrà con il Lione. Infine sfida molto equilibrata fra Borussia Dortmund e Tottenham. Diverse le novità dagli ottavi di questa Champions League, a partire dall'introduzione del VAR. Nei supplementari, poi, ci sarà la possibilità di una quarta sostituzione. Infine potranno giocare negli ottavi anche giocatori che hanno giocato con un'altra squadra nella fase a gironi, il che renderà ancora più interessante il mercato di gennaio.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata