Serie B, Verona all'ultimo respiro, 3-2 in derby con Vicenza
Il successo proietta l'Hellas a 69 punti, a -5 dalla capolista e a +4 sul Frosinone

Il Verona fa suo il derby con il Vicenza all'ultimo respiro ed accorcia sulla Spal. La squadra di Pecchia si è imposta 3-2 al Bentegodi nell'incontro valido per la 39/a giornata di Serie B. Il successo proietta l'Hellas a 69 punti, a -5 dalla capolista e a +4 sul Frosinone. Beffa invece per i biancorossi di Torrente, che restano quart'ultimi a quota 41. Incontro ricco di emozioni: negli ultimi due minuti il Verona, in svantaggio 2-1 fino all'88', riesce nell'incredibile rimonta, firmata Bessa e, al 95', da Romulo. Al 20' padroni di casa in vantaggio con Siligardi, che dopo il servizio di Bessa trafigge Vigorito con un diagonale sinistro dai 25 metri. La risposta del Vicenza al 33', con una meravigliosa conclusione a giro dal vertice dell'area di Bellomo imprendibile per Nicolas.

Prima dell'intervallo annullato una rete a Pazzini per fuorigioco: il numero 11 gialloblù aveva insaccato dopo il palo colpito da Bessa. La rimonta dei biancorossi si completa nella ripresa, con Esposito che stacca alla perfezione su corner (59'). Si mette poi in evidenza Vigorito, strepitoso nello sventare in corner il bolide destro di Bessa. Brividi poi per il portiere del Vicenza su un insidioso tiro-cross di Siligardi, mentre sul fronte opposto Giacomelli spreca un'ottima occasione per chiudere i conti. Ancora lavoro per Vigorito, attento su Bessa e Pazzini, ma il numero 22 biancorosso deve inchinarsi poco dopo sul gran destro dalla distanza di Bessa, che vale il 2-2 ad un minuto dalla fine. Non è finita perché in pieno recupero Romulo regala i tre punti a Pecchia battendo Vigorito con un bellissimo destro al volo su traversone dalla destra. Nel finale cedono i nervi, espulsi Pucino e Valoti per proteste.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata