Serie B, tutti i match della settima giornata

Nell'anticipo colpo del Lecce a Verona. Pari di Carpi e Cremonese, il Foggia supera l'Ascoli, il Pescara piega il Benevento. Il Palermo passa nel finale contro il Crotone

IL FOTORACCONTO DELL'OTTAVA GIORNATA

PALERMO-CROTONE 1-0
86' Nestorovski

Il Palermo supera 1-0 il Crotone nel posticipo della 7/a giornata del campionato di Serie B. Una partita equilibrata, risolta solo nel finale dal gol di Nestorovski all'86'. Con il terzo successo nelle ultime quattro partite il Palermo aggancia la Cremonese al quinto posto in classifica con 11 punti, Crotone fermo a 7 dopo la terza sconfitta nelle ultime quattro gare. Dopo la sosta, i rosanero saranno di scena a Lecce mentre i rossoblu calabresi riceveranno il Padova.

BRESCIA-PADOVA 4-1
16' Cappelletti (P), 61' Tremolada (B), 72', 86' e 89' Donnarumma (B)

Quinto risultato utile consecutivo per il Brescia che travolge il Padova 4-1 nella gara valida per la settima giornata di Serie B e sale a quota 10 punti. I veneti invece, che non vincono da cinque giornate, restano fermi a 6. E' proprio l'undici di Bisoli a passare in vantaggio al 18' con un colpo di testa di Cappelletti sulla punizione battuta da Clemenza. Immediata la replica dei padroni di casa, che al 18' colpiscono la traversa sulla punizione di Ndoj. Nella ripresa al 17' le rondinelle pareggiano i conti con Tremolada, pescato a centro area dal pregevole assist di Sabelli. Nei venti minuti finali sale in cattedra Donnarumma, che trascina da solo la squadra di Corini al successo. L'attaccante del Bresciafirma il sorpasso al 27' con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo, cala il tris su rigore al 42' e chiude definitivamente i conti con l'hattrick personale a un minuto dal 90'.

LIVORNO-SPEZIA 1-3
5' Crimi (S), 11' Okereke (S), 19' Giannetti (L), 24' Bartolomei (S)

Settima giornata di Serie B e aggancia il Lecce al terzo posto in classifica con 12 punti. Prosegue invece il momento no dei toscani, sempre all'ultimo posto con appena 2 punti all'attivo. La partita non vive un attimo di sosta nella prima mezzora, complice la partenza sprint dei liguri. Crimi al 5' trafigge di destro Mazzoni capitalizzando il suggerimento di Gyasi, cinque minuti più tardi Okereke raddoppia, avventandosi sulla ribattuta dopo aver colpito lui stesso la traversa. Il Livorno comunque non si abbatte e al 19' torna in partita con il colpo di testa di Giannetti da distanza ravvicinata su cui Lamanna non può nulla. Gli ospiti tuttavia non accusano il colpo, anzi rilanciano e al 25' riportano a due le reti di vantaggio con il tris in contropiede di Bartolomei su un'azione portata avanti da Okereke. Le due squadre non badano molto ai tatticismi e al 32' è Crimi di testa a mancare il poker; sul fronte opposto ci prova Porcino, ma il suo rasoterra finisce di poco a lato. Nella ripresa, tolta una conclusione sopra la traversa di Diamanti in avvio, i labronici non riescono a creare grosse opportunità. Nel finale al Livorno saltano anche i nervi, con Murilo che viene espulso in pieno recupero per una manata a Crimi.

 


Le partite del sabato

PERUGIA-VENEZIA 1-0

58' Melchiorri

PERUGIA (4-3-3): Gabriel; Ngawa, Cremonesi, Gyomber; Mazzocchi; Verre (70' Moscati), Bianco (44' Kouan), Dragomir; Mustacchio (90' El Yamiq), Vido, Melchiorri. All.: Nesta
VENEZIA (3-5-2): Vicario; Bruscagin, Domizzi, Modolo (45' Andjelkovic); Zampano, Falzerano, Schiavone, Segre (85' Marsura), Zampano (56' Zampano), Garofalo; Zigoni, Di Mariano. All.: Vecchi
NOTE: Ammoniti Gyomber (P), Bianco (P), Vido (P), Modolo (V), Di Mariano (V), Andjelkovic (V). Espulso per doppia ammonizione Andjelkovic (V)
ARBITRO: Martinelli di Roma 2

CARPI-COSENZA 1-1 
47' Pasciuti (CA), 89' Baez (CO) 

Carpi e Cosenza non si fanno male e danno vita a un pareggio (1-1) al Sandro Cabassi nella gara valida per la settima giornata del campionato di Serie B. Entrambe le squadre così muovono la classifica pur restando nella zona calda. Primo tempo divertente con opportunità da un lato e dall'altro: Pasciuti e Arrighini sfiorano il vantaggio per i padroni di casa, Di Piazza e D'Orazio dalla parte opposta spaventano il pubblico locale. Nella ripresa Pasciuti in avvio sblocca il risultato con un colpo di tacco che supera Saracco. Gli ospiti non si scoraggiano e spingono alla ricerca del pari: Colombi si supera sul tiro di Idda, Mungo a dieci dalla fine sfiora il pari. Il Carpi sembra tenere ma al 44' il tiro cross di Baez sorprende Colombi e vale l'1-1, con il Cosenza che in pieno recupero sfiora anche il gol vittoria.

CREMONESE-SALERNITANA 0-0 

Finisce con un pareggio a reti bianche la sfida d'alta classifica tra Cremonese e Salernitana valida per la settima giornata del campionato di Serie B. I lombardi salgono così a 11 punti, mentre i campani avanzano a 10. Partita subito accese, per merito dell'acrobazia di Jallow per gli ospiti e del colpo di testa di Paulinho per i padroni di casa. In entrambi i casi palla a lato non di molto. E' sempre il numero 10 della Cremonese l'uomo più pericoloso in campo, tanto che al 5' della ripresa Micai deve ricorrere agli straordinari sullo stacco dell'attaccante. Gli ospiti non stanno comunque a guardare e al 14' Radunovic risponde presente sul tiro dal limite di Castiglia. Nel finale entrambe le squadre provano a vincere ma il risultato non cambia più, con Schiavi espulso sul gong per proteste.

FOGGIA-ASCOLI 3-2 
5' Brosco (A), 10' Deli (F), 14' Galano (F), 29' Ganz (A), 72' Gerbo (F)

Il Foggia non si ferma più. Terza vittoria consecutiva per i pugliesi che continuano a risalire la classifica battendo 3-2 l'Ascoli nella gara valida per la settima giornata di Serie B, abbandonando così l'ultimo posto in classifica. Nel primo quarto d'ora succede di tutto: Brosco sugli sviluppi di un calcio d'angolo di testa porta avanti i marchigiani. Vantaggio illusorio, perché in meno di dieci minuti i rossoneri ribaltano tutto. Deli pesca il jolly da fuori e trova l'1-1, Galano al 14' completa la rimonta avventandosi sulla respinta di Perucchini sul tiro di Mazzeo. Poco dopo la mezz'ora Ganz da attaccante navigato trova il guizzo vincente per il 2-2. Nella ripresa ci provano Galano e Ganz, ma è Gerbo a firmare il gol che vale i tre punti al 27' dopo un miracolo di Perucchini sul colpo di testa di Mazzeo. L'Ascoli non si arrende ma Ninkovic e Baldini non riescono a regalare il 3-3 agli ospiti.
 

PESCARA-BENEVENTO 2-1 
37' Mancuso (P), 51'  Viola (B), 53' Pepin (P)

Il Pescara approfitta dello stop di ieri del Verona e sale in vetta alla classifica grazie al successo interno (2-1) contro il Benevento nella gara valida per la settima giornata di Serie A. I padroni di casa prendono fin da subito in mano il controllo delle operazioni: al 18' Mancuso trova l'opposizione di Puggioni, poco dopo la mezz'ora il tacco di Marras finisce contro il palo. Gli abruzzesi insistono e al 38' passano in vantaggio con Mancuso che sugli sviluppi di un calcio d'angolo di testa anticipa Antei e spedisce il pallone in rete. Nella ripresa alla prima vera sortita offensiva gli ospiti pareggiano i conti, al 6', con una magia su punizione di Viola, ma due minuti più tardi il Pescara è di nuovo avanti, con un diagonale di Machin che non lascia scampo a Puggioni. Una volta in vantaggio gli abruzzesi rischiano poco o nulla: il Pescara sale a 15 punti, a +2 sull'Hellas, mentre il Benevento, al secondo stop di fila, resta fermo a 10.

VERONA-LECCE 0-2 (venerdì ore 20:30)
46' La Mantia, 68' Mancosu

Colpo del Lecce a Verona: i salentini espugnano il Bentegodi battendo la formazione di Grosso 0-2. Gara decisa da una rete per tempo. Prima dell'intervallo, ospiti avanti con La Mantia che insacca da due passi sfruttando al meglio l'assist di Mancosu (46'). Il raddoppio nella ripresa, con lo stesso Mancosu a segno con una gran conclusione di sinistro.I giallorossi salgono a 12 punti, e al secondo posto, agganciando il Pescara, a -1 dall'Hellas capolista che incassa il secondo ko consecutivo dopo quello con la Salernitana.


La classifica di Serie B

Pescara 15

Verona 13

Lecce 12

Spezia 12

Palermo 11

Cremonese 11

Cittadella 10

Benevento 10

Brescia 10

Salernitana 10

Perugia 8

Crotone 7

Ascoli 6

Padova 6

Carpi 5

Venezia 4

Foggia 4

Cosenza 4

Livorno 2

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata