Serie B, la quattordicesima giornata: tutti i risultati

Dopo gli anticipi del sabato, vince il Lecce e vola al secondo posto. Il Brescia supera il Livorno al Rigamonti

Palermo-Benevento 0-0
Secondo pareggio consecutivo per la capolista Palermo, che non va oltre lo 0-0 casalingo contro il Benevento nell'anticipo della 14/a giornata di Serie B. I rosanero salgono così a 26 punti, mentre i campani avanzano a 21. Prima occasione per gli ospiti poco dopo la metà del primo tempo con Coda che di testa sulla punizione di Viola sfiora il vantaggio. I padroni di casa si fanno notare sul finire del primo tempo con due occasioni di Nestorovski e Haas. Nella ripresa sono di nuovo gli ospiti a farsi notare dalle parti di Brignoli con Coda, che di testa va vicino al gol per due volte. Al 22' ci prova anche Buonaiuto, entrato nel secondo tempo, ma Brignoli fa buona guardia. Nel finale però sono i siciliani a sfiorare il gol vittoria: Trajkovski spreca al 38', poi è Falletti a mancare il colpo da tre punti. Il risultato non si schioda così dallo 0-0 fino al triplice fischio finale.

Cosenza-Padova 2-1
Successo in extremis per il Cosenza sul Padova nella sfida salvezza. La gara del San Vito-Marulla finisce con la festa dei padroni di casa, capaci di trovare al 94' con Garritano il gol dei tre punti. Un successo fondamentale, il secondo consecutivo per la squadra di Braglia che sale a 14 punti agganciando la zona tranquiillità. Beffa invece per gli uomini di Foscarini, fermi a quota 11. Sono i veneti a sbloccare il risultato nel primo tempo, con Bonazzoli che trasforma il rigore concesso per la trattenuta di Legittimo ai danni di Cappelletti (27'). E' un altro penalty a decidere il pareggio, nella ripresa. Mazzocco atterra in area Baez, l'intervento frutta il rosso al numero 18 dei veneti e il tiro dal dischetto per il Cosenza. Realizza Baclet, è 1-1 (59'). All'ultimo respiro il Cosenza trova la rete della vittoria con il colpo di testa vincente di Garritano sul corner di Palmiero (94').

Cittadella-Salernitana 3-1
Il Cittadella ha battuto la Salernitana 3-1. Protagonista assoluto del match l'attaccante di casa Strizzolo, autore di una doppietta al 34' e al 61' che apre e chiude il match. Nel mezzo c'è il momentaneo pareggio della Salernitana firmato dal veterano Rosina al 49' e il nuovo vantaggio dei veneti ad opera di Schenetti. Con questa successo, il Cittadella aggancia il Pescara al secondo posto della classifica con 23 punti a -3 dal Palermo capolista. Con il secondo ko in tre partite, la Salernitana scivola invece al sesto posto con 20 punti. Nel prossimo turno il Cittadella sarà di scena a Cremona controla Cremonese, la Salernitana ospiterà il Brescia all'Arechi.

Cremonese-Crotone 1-0
La Cremonese supera di misura il Crotone per 1-0. Il gol decisivo porta la firma di Boultam al 74', dopo che gli ospiti erano rimasti in dieci dal 44' per l'espulsione di Romero. In classifica la Cremonese aggancia il Brescia a quota 18 punti, il Crotone sale a 12 ma resta in zona retrocessione. Nella prossima giornata, la Cremonese ospita il Cittadella mentre il Crotone affronterà in casa il Venezia del grande ex Walter Zenga.

Ascoli-Spezia 3-1
L'Ascoli ha battuto per 3-1 lo Spezia. Per i padroni di casa in gol Ardemagni dopo appena 1', raddoppio di Cavion al 46' e tris di Padella in pieno recupero al 93'. Non basta agli ospiti la rete di Okereke al 55'. Gara vibrante e nervosa con entrambe le squadre in dieci: nell'Ascoli espulso Ninkovic per doppia ammonizione, fra gli ospiti Bidaoui. In classifica l'Ascoli aggancia il Verona al settimo posto con 19 punti, Spezia fermo a 17. Nel prossimo turno, l'Ascoli sarà di scena a Venezia mentre lo Spezia ospiterà il Cosenza.

Brescia-Livorno 2-0
Il Brescia ha battuto per 2-0 il Livorno nella 14esima giornata del campionato di Serie B. Per le Rondinelle protagonista assoluto Torregrossa, autore di una doppietta al 35' e al 58'. Sul primo gol pregevole l'assist del baby fenomeno Tonali. Nel finale Brescia in dieci per l'espulsione di Curcio per doppia ammonizione. Con questo successo, le Rondinelle agganciano il Benevento al quinto posto in classifica con 21 punti. Terzo ko di fila, invece, per il Livorno che resta mestamente ultimo in classifica con 6 punti. Nel prossimo turno, il Brescia sarà di scena a Salerno mentre i labronici riceveranno il Foggia.

Carpi-Lecce 0-1
Colpo grosso del Lecce che si impone per 1-0 in casa del Carpi nella 14esima giornata del campionato di Serie B. Salentini trascinati al successo dal gol di La Mantia al 36' su assist di Armellino. Con questa vittoria, la squadra di Fabio Liverani balza al secondo posto in classifica con 25 punti a una sola lunghezza dalla capolista Palermo. Con la settima sconfitta stagione, invece, il Carpi scivola al terzultimo posto in piena zona retrocessione. Nella prossima giornata, il Lecce ospiterà il Perugia mentre gli emiliani saranno di scena a Pescara.

Perugia-Pescara 2-1
Il Perugia ha battuto il Pescara 2-1 nell'incontro valido per la 14/a giornata di Serie B. Umbri in vantaggio al 42' con Verre, che insacca con un mancino dalla distanza mettendo a segno il suo quinto gol consecutivo. Nella ripresa gli abruzzesi di Pillon trovano il provvisorio pareggio con una gran conclusione di Melegoni (7'). La rete-vittoria dei padroni di casa la firma Gyomber di testa, su azione d'angolo. I tre punti consentono alla squadra di Nesta di salire a 20 punti, all'ottavo posto. Il Pescara resta al terzo posto a quota 23.

Foggia-Venezia 1-1

Quinto pareggio consecutivo in campionato per il Foggia, che rallenta la corsa di un lanciatissimo Venezia (1-1) nel posticipo della 14/a giornata del campionato di Serie B. Partono forte gli ospiti che creano due palle gol in avvio con Pinato e Bentivoglio, ma alla prima opportunità sono i padroni di casa a sbloccare il risultato con un calcio di rigore guadagnato e trasformato da Iemmello al 18' dopo aver subito fallo in area da Zampano. Proprio l'attaccante dei pugliesi al 43' manca il colpo del ko colpendo il palo, e sul ribaltamento di fronte i veneti pareggiano: Vrioni in girata approfitta di una retroguardia ospite troppo distratta e firma l'1-1. Nella ripresa è il Foggia a cercare maggiormente la via del gol, con Mazzeo e soprattutto con il neo entrato Cicerelli, ma nei venti minuti finali il Venezia torna a farsi vivo con Vrioni, che centra il palo, e con Suciu che manda a lato tutto solo. Nel finale ci provano anche Iemmello da un lato e Di Mariano dall'altro ma il risultato non cambia più.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata