Serie A, tris al Bologna: Milan ai preliminari di Europa League
Obiettivo centrato per Vincenzo Montella che tiene fede alle parole dette alla vigilia del match

Finisce 3-0 la sfida di San Siro tra Milan e Bologna. Vittoria decisiva per i rossoneri che blindano il sesto posto e tornano in Europa dopo quattro lunghi anni di digiuno. Non sarà Champions, ma il preliminare di Europa League (in programma a fine luglio) ha comunque un significato per un club in fase di ricostruzione. Obiettivo centrato per Vincenzo Montella che tiene fede alle parole dette alla vigilia del match in conferenza stampa, e lancia dal 1' il tandem Bacca-Lapadula per la prima volta in questo campionato titolari l'uno al fianco dell'altro. Pesa l'assenza di Suso (out per squalifica) e dunque cambio di modulo per l'aeroplanino, che schiera un 3-5-2 con Vangioni e Deulofeu esterni. E' l'ex Pescara, Lapadula, a fallire la prima clamorosa palla gol del match: riceve sul filo del fuorigioco a due passi da Mirante, e calcia goffamente a lato. I rossoneri devono scrollarsi di dosso le due sconfitte consecutive a San Siro con Roma ed Empoli, dove hanno subito ben 6 reti in 180 minuti. L'atteggiamento del Diavolo è fin troppo prudente, e sfocia in attacchi sterili e mai convinti. Deulofeu prova ad accendere la luce come al solito, con le fiammate in velocità, ma non è supportato dai propri compagni. Il Bologna è ben messo in campo e tiene senza problemi per gran parte della gara. Nella ripresa i ritmi sono ancora più blandi e Montella decide di togliere dal campo un impalpabile Carlos Bacca per il giapponese Honda: il colombiano esce mestamente tra i fischi incessanti di San Siro. La partita improvvisamente si accende e il giapponese è l'uomo in più che non ti aspetti. Al 69' una splendida combinazione porta al gol del vantaggio del Milan: Deulofeu inizia l'azione, Pasalic scambia con Mati Fernandez che ricama un gioiello per lo spagnolo, che con un piatto destro al volo insacca alle spalle di Mirante. Sulle ali dell'entusiasmo arriva il gol del raddoppio: Honda calcia magistralmente un calcio di punizione dal limite per il gol della sicurezza. Nel finale c'è spazio per la standing ovation riservata dal Meazza a Deulofeu, e 5 minuti abbondanti per il giovane Cutrone. Lapadula da due passi firma il definitivo 3-0: Montella può sorridere, il Milan è in Europa con una giornata d'anticipo.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata