Serie A, tre giornate di stop a Benali: un turno ad Acquah
Due giornate all'interista Kondogbia

Tre giornate di squalifica a Benali, due a Kondogbia. E' questa la decisione del giudice sportivo di Serie A dopo le partite disputate nel weekend per la 35/a giornata di campionato. Il giocatore del Pescara è stato fermato "per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara; già diffidato (Quinta sanzione); per avere, al 31° del secondo tempo, a seguito del provvedimento di ammonizione, contestato l'operato arbitrale e rivolto al Direttore di gara un'espressione ingiuriosa" mentre quello dell'Inter "per avere, al 42' del secondo tempo, protestato platealmente contro una decisione dall'arbitro proferendo un'espressione ingiuriosa verso il medesimo, accompagnata da gesti plateali".

Una giornata di squalifica invece al centrocampista del Torino Afriyie Acquah, espulso nel derby per "doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario" e ad altri 13 giocatori. Si tratta di Gonzalo Rodriguez (Fiorentina), Gabriel Paletta (Milan), Milan Skriniar (Sampdoria), Valter Birsa (Chievo), Nicolas Burdisso (Genoa), Leonardo Capezzi (Crotone), Daniele Gastaldello (Bologna), Emil Hallfredsson (Udinese), Mato Jajalo (Palermo), Gary Medel (Inter), Emiliano Moretti (Torino), Lucas Ocampos (Milan), Antonino Ragusa (Sassuolo). Per quanto riguarda le ammende, 5000 euro di multa alla Juventus "per avere suoi sostenitori, al 39' del primo tempo, lanciato sul terreno di giuoco una bottiglietta in plastica semipiena in direzione di un calciatore della squadra avversaria senza colpirlo".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata