Serie A, Toro si rimette in marcia verso l'Europa: tris all'Empoli

I granata che vincono e convincono: Nkoulou, De Silvestri e Iago Falque le firme di una vittoria meritata

Il regalo per i tifosi del Torino arriva a Santo Stefano. La squadra di Walter Mazzarri ritrova il successo battendo con un netto 3-0 l'Empoli e si rimette in marcia per l'Europa. All'Olimpico Grande Torino partita sostanzialmente senza storia, con i granata che vincono e convincono: Nkoulou, De Silvestri e Iago Falque le firme di una vittoria meritata, frutto di una prestazione di grande solidità e concretezza. Il Toro sale a 26 punti e vede il sesto posto occupato dal Milan a sole due lunghezze. Se i granata riusciranno a fare risultato anche nel prossimo impegno contro la Lazio, può davvero essere un bel 2019. Mai pericolosa la squadra di Iachini, che incassa la terza sconfitta consecutiva e mostra una pericolosa involuzione. Ai toscani, ad appena +3 dalla zona calda, serve un cambio di marcia per non complicarsi la vita.

Mazzarri inizia il match sfoggiando l'artiglieria pesante: Iago Falque a supporto del duo Belotti-Zaza dal 1'. In difesa si rivedono Moretti, che rileva l'acciaccato Djidji, e De Silvestri. Ancora indisponibile Sirigu, tra i pali confermato Ichazo. La novità di Iachini è Mraz, che viene preferito a La Gumina come partner di Caputo in avanti. Dopo la squalifica a centrocampo torna Krunic, in difesa c'è Antonelli al posto di Pasqual. Toro subito pericoloso in avvio: Zaza impegna sugli sviluppi di un angolo Provedel, pochi minuti dopo ci prova Belotti da fuori su una respinta corta della difesa toscana, senza fortuna. I granata premono e l'Empoli fatica inizialmente a mettere fuori la testa dalla tana. Ancora il Gallo in evidenza: si libera elegantemente di Maietta con il tacco e scarica con il destro un bolide che Provedel disinnesca in angolo. Cerca il varco giusto la squadra di Mazzarri, la difesa di Iachini regge l'urto. In avanti, invece, troppo timidi i toscani, con gli unici flebili lampi firmati da Traoré. Poco prima della mezz'ora ghiottissima chance per i padroni di casa, con Iago Falque che verticalizza per il taglio di Belotti: la rasoiata mancina del 9 granata si stampa sul palo alla destra del numero uno dell'Empoli. Il Toro la sblocca poco prima dell'intervallo, ed è un vantaggio meritato: ma per battere Provedel ci vuole il blitz di un difensore, Nkoulou, che svetta imperiosamente sul corner di Iago Falque trovando anche la deviazione fortuita di Maietta (44').

Ed è ancora un difensore, De Silvestri, a firmare il raddoppio granata ad inizio ripresa. Il terzino scambia con Iago Falque e scarica la sfera sotto la traversa con un violento sinistro (4'). Le cose si mettono più che bene per la banda Mazzarri, Iachini reagisce inserendo La Gumina e Rasmussen per Mraz e Maietta. Ma è ancora il Toro ad andare vicinissimo al tris con Belotti, che tenta la magia di tacco su invito dal fondo di Zaza trovando l'opposizione in tuffo di Provedel. E' il solito Traoré, prima di lascare il posto a Zajc, a provare a scuotere i toscani su un contropiede che trova scoperta la squadra di casa: il suo sinistro dai 15 metri si spegne sul fondo di pochissimo. Nelle file granata Meité rileva Baselli. Il Toro gestisce senza troppi patemi e cala il colpo del ko alla mezz'ora con uno splendido sinistro dai 18 metri di Iago Falque. Tramontano le illusioni di rimonta di un'Empoli che però mai ha dato impressione di poterla ribaltare. Lo spagnolo lascia il campo beccandosi la standing ovation, per Berenguer, Lukic fa rifiatare Rincon. Il resto della gara non ha più molto da dire. C'è tempo per un silent check del Var per un sospetto contatto Antonelli-Berenguer in area toscana. Le vivaci proteste fruttano invece un ingenuo rosso a Krunic. Nel finale Toro vicinissimo al poker, con un gran destro di Ola Aina sventato miracolosamente da Provedel in tuffo. Finisce 3-0, l'Olimpico può brindare.

TORINO-EMPOLI 3-0

Marcatori: pt 44' Nkoulou; st 4' De Silvestri, 30' Iago Falque.

Torino (3-4-3): Ichazo; Izzo, Nkoulou, Moretti; De Silvestri, Rincon (st 34' Lukic), Baselli (st 25' Meité), Ola Aina; Iago Falqué (st 35' Berenguer), Zaza, Belotti. A disp. Rosati, Gemello, Lyanco, Soriano, Ansaldi, Damascan, Edera, Parigini, Bremer. All. Mazzarri.

Empoli (3-5-2): Provedel; Veseli, Silvestre (st 10' Rasmussen); Di Lorenzo, Krunic, Bennacer, Traoré (st 17' Zajc), Antonelli; Mraz (st 5' La Gumina), Caputo. A disp. Terracciano, Brighi, Mchedlidze, Rodriguez, Acquah, Pasqual, Untersee, Capezzi, Ucan. All. Iachini.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata