Serie A, Torino e Fiorentina si annullano: 1-1 all'Olimpico

Per entrambe l'Europa resta un obiettivo alla portata, ma sarà necessario per Mazzarri e Pioli lavorare sul gioco

Un pareggio che cambia poco in termini di classifica. Fiorentina e Torino si annullano a vicenda in una partita che riserva il meglio nei primi 45 minuti - con il botta e risposta in avvio di Benassi e l'autorete di Lafont sul tiro di Aina - e conferma la qualità delle due squadre, a cui manca però qualcosa soprattutto in attacco per capitalizzare la mole di gioco creato.

Per entrambe l'Europa resta un obiettivo alla portata, ma sarà necessario per Mazzarri e Pioli lavorare sul gioco, ma forse soprattutto sulla testa, di Belotti e Simeone per ritrovare le reti dei centravanti perduti. L'1-1 che esce dal 'Grande Torino' è la fotografia di due squadre competitive ma ancora incomplete.

Neanche il tempo di chiudere gli ombrelli che il Toro si ritrova subito sotto. Chiesa fa vedere le stelle ad Aina, rientra e di sinistro crossa in mezzo. De Silvestri combina la frittata nel tentativo di chiudere su Biraghi servendo Benassi, che scarta il regalo e trafigge Sirigu da due passi per il più classico dei gol dell'ex. I meriti dei padroni di casa stanno soprattutto nel non farsi abbattere dalla rete presa a freddo. Belotti e compagni iniziano da subito a macinare gioco a testa bassa come nulla fosse.

Anche perché il gol del pareggio arriva relativamente presto. Al primo affondo. Iago Falque a 13' lavora un buon pallone per Aina, che converge dalla sinistra e trova spazio per concludere, complice la marcatura non proprio stretta di Milenkovic. La palla sbatte contro il palo per poi carambolare su Lafont e terminare la propria corsa in rete.

Paradossalmente è la Fiorentina ad accusare il colpo e a pagare la maggiore foga agonistica dei granata, che finisce quasi per diventare un limite dei piemontesi, decisamente più in palla ma troppo confusionari dalla cintola in su. Aina ci prova dalla distanza, mandando a lato, De Silvestri tenta di farsi perdonare ma il suo rasoterra su invito di Iago viene respinto di piede da Lafont.

Il Toro nel frattempo perde il suo condottiero Mazzarri - espulso per vibranti proteste - ma non l'ardore agonistico e una migliore sistemazione in campo. Il tridente leggero scelto da Pioli (che esclude Simeone lanciando Eysseric come falso nove tra Chiesa e Mirallas) non riesce quasi mai a far rifiatare difesa e centrocampo e fa poco più che il solletico all'attenta retroguardia dei padroni di casa.

Non a caso nella ripresa l'ex allenatore dell'Inter torna subito sui suoi passi buttando nella mischia Simeone, proprio per Eysseric, e Gerson al posto di uno spaesato Fernandes. La doppia mossa riequilibra le forze in campo ma alla lunga anestetizza la partita. La gara vive di fiammate (da un lato Sirigu è attento sul rasoterra di Chiesa, dall'altro un Iago Falquè in eccesso di fiducia calcia alle stelle da posizione impossibile) ma nessuna delle due squadre riesce a dare la scossa. Ci prova Mazzarri, inserendo Zaza al posto di Baselli per un Toro a trazione anteriore. Proprio il neoentrato si fa notare per una sponda interessante per Iago Falquè, che non ci pensa due volte a calciare ma trova la strepitosa risposta di Lafont.

Dopo una prima parte di ripresa giocata su ritmi bassi nel finale entrambe le squadre, alla ricerca dei tre punti, tornano a spingere senza risparmiarsi. Il Toro facendo la partita, la Fiorentina replicando in contropiede. Con soluzioni da lontano (Meitè spara alto, il solito Chiesa 'chiama' ancora Sirigu all'intervento) e all'interno dell'area: in una di queste Simeone, lanciato in profondità da Chiesa, viene murato dal portiere granata, bravo poi anche su Mirllas. I padroni di casa invece sprecano ancora con Iago, impreciso, e non capitalizzano un coast to coast di Aina. La Fiorentina si salva in qualche modo e al triplice fischio finale il pareggio lascia qualche rimpianto da ambo le parti. 

IL TABELLINO

TORINO-FIORENTINA 1-1
2' Benassi (F), 13' Lafont (F, autogol)

TORINO: Sirigu; Izzo, Nkoulou, Djidji; De Silvestri (27' st Parigini), Baselli (20' st Zaza), Rincon, Meite, Aina; Iago Falque (40' st Soriano), Belotti. A disp. Ichazo, Rosati, Berenguer, Bremer, Edera, Lukic, Lyanco, Moretti. All. Mazzarri.
FIORENTINA: Lafont; Milenkovic, Pezzella, Vior Hugo, Biraghi; Benassi (39' st Dabo), Veretout, Fernandes (1' st Gerson); Chiesa, Eysseric (1' st Simeone), Mirallas. A disp. Dragowski, Ceccherini, Diks, Hancko, Laurini, Pjaca, Sottil, Thereau, Vlahovic. All. Pioli.
ARBITRO: Fabbri di Ravenna. 
NOTE: espulso Mazzarri (T) al 30' pt per proteste; ammoniti Milenkovic, Gerson, Mirallas, Veretout (F), Rincon, Meitè (T). 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata