Serie A, Adjapong-Matri: il Sassuolo batte la Spal 2-0

A Ferrara decidono due gol nel secondo tempo. Agli uomini di Semplici annullato un gol dal Var al 51'

Prova di maturità superata per il Sassuolo. Al Paolo Mazza di Ferrara, la squadra di De Zerbi piega 0-2 una delle formazioni più in forma del momento, la Spal. Decidono i gol di Adjapong e Matri, entrambi nella ripresa. C'era in palio il terzo posto in classifica, con ambedue le squadre che hanno impressionato in questo inizio di campionato. Alla fine ha trionfato la squadra più tecnica, con più qualità.

La Spal di Semplici autentica rivelazione della Serie A, cambia per la prima volta in sei gare l'assetto iniziale: Simic e Valdifiori prendono il posto di Cionek e Schiattarella dal 1'. De Zerbi fa un turnover decisamente massiccio e decide di stravolgere la formazione: dentro Marlon, Magnani, Bourabia, Adjapong, Boga e Djuricic, mentre in panchina finiscono Berardi e Di Francesco. La prima palla gol è degli spallini. Al 20' sugli sviluppi di un corner, Felipe tira addosso a Consigli da pochi passi, esaltando i riflessi dell'estremo difensore neroverde. Gli ospiti cercano di imporre il palleggio, ma sono poco efficaci in zona gol. Il primo tentativo è di Boga: l'ex Chelsea si fa notare per un dribbling secco e un destro a giro che però, non impensierisce Gomis. Il Sassuolo cresce sul finire di primo tempo, ma è impreciso nell'ultimo passaggio. Babacar viene servito male e con un pizzico di ritardo dal propositivo Adjapong. All'intervallo si va sullo 0-0, risultato inchiodato grazie alle ottime difese e ai tatticismi esasperati.

Al rientro in campo la partita cambia completamente. Simic deposita in rete l'ipotetico vantaggio della Spal, ma si vede annullare il gol per posizione di fuorigioco. Il Sassuolo ha qualche spiraglio in più nelle fitte maglie dei biancocelesti, e Duncan trova l'imbucata giusta per Babacar: il senegalese calcia in diagonale, Gomis sporca la traiettoria su cui si avventa come un falco Adjapong (con la complicità di Felipe). E' il 59' e il Sassuolo si ritrova cinicamente in vantaggio. Per i ragazzi di De Zerbi la gara s'incanala sui binari giusti, cercando di sfruttare i contropiedi con la velocità degli incursori. Lirola rileva l'autore del gol Adjapong, Brignola sostituisce l'ottimo Boga. Semplici si gioca il tutto per tutto con Everton Luiz, Valoti e il cambio della disperazione, Paloschi per Vicari. Il Sassuolo vuol chiudere il match, ma lo 0-2 di Babacar è viziato da un offside di Lirola, che l'assistente rileva con prontezza.

Il finale è tutto da vivere. Matri subentra a Babacar e colpisce un palo clamoroso all'89'. Passano pochissimi secondi, e Matri ci riprova, stavolta con successo. Contropiede di Djuricic per il numero 10 neroverde che fallisce prima il cucchiaio, e poi insacca il tap-in vincente. Finisce 0-2, il Sassuolo vola al terzo posto. Per la Spal una piccola battuta d'arresto, che non mina quanto di buono fatto finora.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata