Serie A, il Sassuolo non sa più vincere: solo 0-0 con l'Udinese

Non è bastata agli emiliani una partita giocata quasi sempre in avanti per sfondare il muro friulano

Continua il digiuno di vittorie del Sassuolo che, dopo il pari con la Lazio e la sconfitta col Parma resta all'asciutto anche contro l'Udinese, che dà continuità con questo punto alla vittoria sulla Roma. Non è bastata agli emiliani una partita giocata quasi sempre in avanti per sfondare il muro friulano e lo 0-0 finale è figlio degli errori in attacco e della lucidità organizzativa della squadra di Nicola.

Bisogna aspettare venti minuti pieni di errori, imprecisioni e dal ritmo basso, per le prime emozioni. La gara infatti sale di intensità solo da quel momento. Le prime vere scaramucce partono al 19': Di Francesco dalla destra serve in orizzontale Duncan, che dal limite dell'area apre l'interno sinistro e costringe Musso alla deviazione. Sugli sviluppi dell'angolo la palla esce sui piedi di Berardi che calcia di prima col destro: la palla viene deviata e finisce sui piedi Duncan, tutto solo sul secondo palo ben appostato per mettere la palla in rete col più facile dei tap-in ma è in fuorigioco. L'arbitro prima convalida poi, sotto suggerimento del Var, annulla. L'Udinese fatica mentre il Sassuolo spinge. Al 28' Marlon di testa, su corner di Berardi, arriva a colpire tutto solo sul secondo palo, ma schiaccia troppo la palla che esce fuori dallo specchio. Al 33' doppio tiro del Sassuolo murato. Prima Babacar al volo col destro, poi Berardi a giro col suo sinistro: entrambe le conclusioni finiscono sui difensori dell'Udinese. Il possesso palla è quasi tutto dei padroni di casa, sicuramente più propositivi ma poco precisi negli ultimi 20 metri. I bianconeri, invece, dopo un buon avvio abbassano il proprio baricentro e si limitano ad arginare la manovra del Sassuolo lasciando troppo isolato Pussetto lì davanti.

TUTTE LE PARTITE DELLA 14ESIMA GIORNATA

Non cambia il leit-motiv nella ripresa col Sassuolo in forcing: Berardi ci prova invano due volte poi De Zerbi prova con un doppio cambio, lanciando nella mischia Matri e Djuricic per Babacar e Di Francesco. Il più vivace resta però sempre Berardi. Al 27' triangolo con Matri, poi il capitano del Sassuolo riceve appena fuori l'area piccola di Musso, ma perde il tempo per calciare e il suo sinistro viene rimpallato da Ekong. Al 36'ancora Matri taglia bene lo spazio, riceve da Duncan tra due difensori avversari e da buona posizione, leggermente defilato sulla destra, calcia in diagonale: Musso non si fa sorprendere sul suo palo. Gli sforzi dei neroverdi risultano vani fino alla fine e finisce senza reti con l'Europa che si allontana sempre più per la squadra di De Zerbi.

 

SASSUOLO-UDINESE 0-0

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Marlon, G. Ferrari, Rogerio; Duncan, Sensi (Trotta dal 40' st), Bourabia; Berardi, Babacar (Matri dal 21' st), Di Francesco (Djuricic dal 21' st). All. De Zerbi.
UDINESE (3-5-2): Musso; Larsen, Troost-Ekong, Nuytinck; Ter Avest, Fofana, Behrami (Lasagna dall'8' st), Mandragora, Pezzella; De Paul; Pussetto (Machis dal 32' st). All. Nicola.
ARBITRO: Guida di Torre Annunziata.
NOTE: Ammoniti Ferrari (S), De Paul (U), Pezzella (U), Lirola (S), Matri (S). 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata