Serie A, Sassuolo sorprende Inter: Berardi-Politano gol, Champions lontana
Gli emiliani fanno un regalo alle romane stoppando la squadra di Spalletti a San Siro e complicandone la corsa alla Champions League

Altro che goleada. Il Sassuolo fa un regalo alle romane stoppando l'Inter a San Siro e complicandone terribilmente la corsa alla Champions League. Politano e Berardi gelano San Siro con un gol per tempo, nel finale ai nerazzurri non riesce la rimonta dopo la rete della speranza di Rafinha. Icardi e compagni adesso dovranno tifare Crotone davanti alla tv per restare ancora in corsa per un posto nell'Europa che conta in vista dello scontro diretto dell'ultima giornata. Gara che però potrebbe non avere alcun significato qualora i biancocelesti dovessero fare bottino pieno contro i calabresi.

Spalletti recupera D'Ambrosio, schierato come esterno difensivo, così come Vecino, al rientro dopo la squalifica, che fa coppia con Brozovic sulla linea mediana al posto dell'infortunato Gagliardini. In difesa Ranocchia gioca accanto a Skriniar vista l'assenza di Miranda. Davanti Icardi è l'unica punta supportato da Candreva, Perisic e Rafinha. Dalla parte opposta Iachini conferma il 3-5-2 con Berardi e Politano tandem d'attacco, mentre in difesa pesano le assenze di Goldaniga e Peluso.

L'Inter appare contratta fin dalle prime battute, mentre il Sassuolo gioca con la libertà di chi vuole ben figurare alla 'Scala del calcio' sapendo di non aver più nulla da chiedere a questo campionato. La manovra dei nerazzurri non trova sbocchi offensivi, gli ospiti punzecchiano in contropiede dando qualcosa in più della semplice sensazione di poter essere pericolosi nel giusto contesto. Le occasioni sui piedi di Missiroli e Duncan non spaventano ma sono il preludio di quello che accadrà al 24', quando Politano, al decimo centro in campionato, con un tocco da calcetto beffa Handanovic direttamente su calcio di punizione con una traiettoria rasoterra che passa sotto la barriera. Il gol dell'attaccante neroverde 'stappa' la partita perché l'Inter, costretta a inseguire, improvvisamente si accende. Brozovic dalla distanza impegna Consigli, poi è una rasoiata di Candreva fuori di un soffio a far sperare San Siro. Gli emiliani però non rinunciano ad attaccare e continuano a fare la loro partita, per lo più di rimessa, sfiorando il raddoppio con l'ispirato Berardi poco dopo la mezz'ora. Nel finale Consigli sale in cattedra con un intervento miracoloso su Icardi, servito dal cross dalla sinistra di Perisic, che da due passi calcia addosso al portiere mancando l'1-1.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata