Serie A, Sampdoria e Sassuolo si annullano: un punto per l'Europa

Sfida ad alta quota quella del Ferraris, con due squadre che hanno ben impressionato in questo avvio di stagione

Finisce a reti bianche il posticipo della nona giornata di Serie A. Sampdoria e Sassuolo si annullano e fanno un piccolo passo avanti in classifica. Sfida ad alta quota quella del Ferraris tra Sampdoria e Sassuolo, due squadre che hanno ben impressionato in questo avvio di stagione. In palio c'è un posto nell'Europa che conta, e per farlo le due compagini puntano sul bel gioco, offensivo ed efficace allo stesso momento.

Nelle fila dei padroni di casa il ballottaggio per ricoprire il ruolo di trequartista lo vince Ramirez: l'uruguayano viene preferito a Caprari e Saponara. Tra gli ospiti pesano le assenze di Rogerio e Boateng, ma De Zerbi opta per un cambio di modulo, con l'arretramento di Di Francesco sulla linea dei centrocampisti. Giampaolo e De Zerbi si studiano nei primi minuti del match, cercando di colpire dalla distanza.

Nei primi 25' di gioco si può apprezzare il palleggio dei neroverdi, che ci provano con Babacar, questa sera chiamato a sostituire al centro dell'attacco Kevin-Prince Boateng. Poco dopo è Magnanelli a cercare gloria con un tiro deviato: il capitano del Sassuolo festeggia il rinnovo di contratto con gli emiliani. Andersen è costretto a spendere un giallo per fermare Berardi. Babacar sfugge con forza alla marcatura di Tonelli e prova ad innescare Djuricic, ma Andersen stavolta è ben posizionato e scaccia via la possibile minaccia. Da lì in poi cresce la Samp, e prende il pallino del gioco. Barreto scambia al limite dell'area con Quagliarella, ma spara addosso a Consigli da posizione invitante.

L'occasione migliore per i liguri arriva al 44', sui piedi di Defrel: il francese però si vede sbarrare la via del gol dal provvidenziale intervento di Magnani, che s'immola in scivolata. All'intervallo le due squadre vanno negli spogliatoi sullo 0-0, ma nella ripresa la Samp cerca con insistenza il gol del vantaggio. Praet cerca il jolly dalla distanza, senza fortuna.

Al 51' curioso annuncio dello speaker del Ferraris, che comunica un guasto al VAR, pertanto la gara prosegue senza l'ausilio della tecnologia. Inizia la girandola di cambi: Giampaolo prova a vincerla con la velocità e la tecnica di Caprari e Saponara, De Zerbi risponde con Adjapong e Sensi. A 15' dalla fine ci prova di testa il gigante Andersen, che svetta di testa su un piazzato di Ramirez, fuori di poco.

Al 79' ritorna funzionante il VAR, che per fortuna non si era reso necessario fino a quel momento. Nel finale di gara le due squadre sembrano accontentarsi e prevale la paura di non perderla, più che la voglia di portare a casa il successo. Termina con uno scialbo e deludente 0-0, senza vincitori né vinti. La Samp si issa al quinto posto in solitaria a quota 15 punti, il Sassuolo segue ad una lunghezza di distanza. 

IL TABELLINO

SAMPDORIA-SASSUOLO 0-0

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Murru, Andersen, Tonelli, Bereszynski; Praet, Ekdal, Barreto; Ramirez (dal 30' Saponara); Defrel (dal 17' st Caprari), Quagliarella (dal 42' st Kownacki). A disp: Rafael, Belec, Vieira, Saponara, Sala, Jankto, Colley, Linetty, Caprari, Tavares, Ferrari, Kownacki. All: Giampaolo.

SASSUOLO (3-4-3): Consigli; Marlon, Magnani, Ferrari; Lirola, Bourabia, Magnanelli, Di Francesco (dal 26' st Sensi); Berardi, Babacar (dal 37' st Matri), Djuricic (dal 20' st Adjapong). A disp: Satalino, Pegolo, Lemos, Matri, Sensi, Peluso, Sernicola, Trotta, Dell'Orco, Locatelli, Adjapong, Brignola. All: De Zerbi.

Arbitro: Fourneau di Roma.

Note. Ammoniti Marlon (Sas), Andersen (Sam), Di Francesco (Sas), Barreto (Sam), Berardi (Sas).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata