Serie A: Roma-Juve, Fonseca: "Partita speciale, non possiamo sbagliare"
Serie A: Roma-Juve, Fonseca: "Partita speciale, non possiamo sbagliare"

Il tecnico giallorosso prima dell'attesissima sfida dell'Olimpico: "io bianconero? Sto bene qui"

"Io alla Juve? Non penso al futuro, ma al presente. Non penso a nient'altro", ha dichiarato Paulo Fonseca, allenatore della Roma, nel corso della conferenza stampa alla vigilia della partita contro i bianconeri all'Olimpico. "Stiamo lavorando per tornare la Roma più forte, si dice sia l'anno zero. Si sta creando la condizione per poter lottare, in futuro, contro squadre come Juve e Inter. Credo che succederà in poco tempo", ha aggiunto.

"Mercato? Non mi piace parlarne, a gennaio non è facile trovare giocatori pronti ad entrare in squadra. Se c'è la possibilità di trovarne uno saremo attenti", ha aggiunto il tecnico giallorosso. "Under via? Non ci stiamo pensando, sta bene fisicamente. Non gioca perché Zaniolo sta facendo bene", ha aggiunto

"Mentalità Juve? Conosco la Juve solo con Sarri, è un grandissimo allenatore, fra i migliori d'Europa con una idea di calcio che mi piace molto. Sta costruendo una squadra molto forte". Così Paulo Fonseca, allenatore della Roma, nel corso della conferenza stampa alla vigilia della partita contro i bianconeri all'Olimpico.

La Roma "ha giocato sempre bene contro le squadre migliori del campionato, è vero che abbiamo perso contro Atalanta e Parma ma sempre giocando con coraggio", ha aggiunto a proposito del fatto che la sua squadra non ha ancora vinto contro le prime della classe. "In realtà sono più preoccupato quando giochiamo contro squadre come il Genoa, è un problema di mentalità e ambizione. Dobbiamo volere di più - ha spiegato Fonseca - se vogliamo arrivare ai primi posti non possiamo sbagliare contro queste squadre. E' una questione di mentalità su cui stiamo lavorando per cambiare". "La squadra si è allenata bene in queste settimane, ma lo stesso era accaduto per il Torino e abbiamo perso. Contro la Juve sappiamo che non è una partita normale, ma una gara speciale e non possiamo speciale", ha aggiunto.

"I ragazzi sono molto motivati e la concentrazione è grande", ha dichiarato ancora Fonseca. A proposito delle difficoltà in zona gol della Roma, il tecnico portoghese ha dichiarato: "E' vero che dobbiamo fare più gol, ma non sono preoccupato. Quando faccio l'analisi della squadra per me è importante che la squadra crei situazioni e noi lo stiamo facendo. Dobbiamo essere più aggressivi".

"La difesa a 3? Vediamo, c'è una possibilità. Dobbiamo avere grande rigore, ma dobbiamo sempre essere alti con una squadra corta senza concedere spazi fra le linee", ha spiegato. Sul duello fra Juventus e Inter per lo Scudetto, Fonseca ha dichiarato: "Sono due squadre diverse, hanno entrambe idee molto forti dei loro allenatori. Sono modi diversi di giocare, ma mi piacciono entrambi. Nell'Inter si vede l'impronta di Conte. Sarri è arrivato quest'anno e sta cambiando il modo di giocare della Juve, è solo all'inizio del suo lavoro. Per me non è un caso che squadre come Lazio e Atalanta stanno facendo bene, perché hanno mantenuto lo stesso allenatore. Cambiare non è mai facile".

Infine sulle condizioni dei singoli. "Spinazzola non si è allenato tutta la settimana, non credo sia nella miglior condizione per giocare dall'inizio. Cristante invece è pronto, sta bene anche se non è al meglio. E' pronto per essere convocato. Kluivert rientra la prossima settimana", ha concluso Fonseca.

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata