Serie A, Quagliarella risponde a Isla: Sampdoria-Cagliari 1-1
Risultato giusto, anche se i sardi recriminano per un gol annullato ad Ibarbo nel finale

Un punto per parte tra Sampdoria e Cagliari, che pareggiano 1-1 a Marassi. Partita poco spettacolare, incentrata su fiammate dall'una e dall'altra parte. Risultato giusto, anche se i sardi recriminano per un gol annullato ad Ibarbo nel finale. A sbloccare il risultato è la formazione di Rastelli, al primo vero affondo. È il 6' quando Isla si ritrova un pallone interessante tra i piedi dopo una serie di interventi difettosi dei difensori blucerchiati: l'ex juventino prende la mira e con un destro violento fa secco Viviano, assolutamente incolpevole nella circostanza. La reazione della Sampdoria è rabbiosa ed è incentrata quasi esclusivamente sulle buone giocate di Muriel. Il colombiano, al 22', propizia il gol del pareggio: grande affondo di Muriel, cross al centro che Pisacane rinvia in modo difettoso, irrompe Quagliarella che di prima intenzione non sbaglia. Il Cagliari potrebbe riportarsi in vantaggio poco dopo, ma Viviano ribatte di piede un tentativo ravvicinato di Sau. La Samp replica con Barreto, che spara ampiamente a lato, mentre un tiro da posizione interessante di Dessena è ribattuto da Praet, al 43'.

Nella ripresa partono forte i sardi. Al 7' Sau, tutto solo, si fa ipnotizzare da Viviano. Un minuto dopo è Joao Pedro, ben appostato, a concludere sull'esterno della rete. È il solito Muriel a guidare la riscossa dei suoi, con un diagonale di sinistro velenoso che manca il bersaglio di poco. Nel finale Rastelli cambia l'attacco, inserendo Ibarbo e Borriello. Giampaolo, invece, richiama a sorpresa Muriel per Schick. Proprio Ibarbo, al 44', realizza il gol che darebbe i tre punti al Cagliari. Uscita difettosa di Viviano, tocco del colombiano e palla in rete, ma l'arbitro annulla per posizione di fuorigioco di Pisacane. Vane le proteste di Rastelli e di tutto l'entourage rossoblu. Finisce 1-1.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata