Serie A, primo tempo disastroso per la Juve. Entra Douglas e ribalta il Bologna: 3-1
Rigore di Verdi, autorete di De Maio. Gol di Khedira e Dybala. Napoli a - 7

Chiamatela Nostra Signora delle Rimonte. Dopo quella thriller a San Siro contro l'Inter, la Juventus ne centra un'altra con il Bologna: dopo il rigore trasformato da Verdi in un primo tempo poco brillante dei bianconeri, nella ripresa aggiusta tutto l'ingresso di Douglas Costa che dà la carica: la squadra di Allegri pareggia con l'autorete di De Maio, passa in vantaggio con Khedira e chiude i giochi con Dybala: nemmeno a dirlo, i due vanno a segno su assist dello scatenato brasiliano. La Juve vola a 91 punti e a +7 sul Napoli: in caso di 'scherzetto' del tecnico del Toro Mazzarri alla sua ex squadra al San Paolo, sarà scudetto. Il settimo consecutivo. In ogni caso, il successo permette ai bianconeri di fare il pieno di fiducia e serenità in vista della finale di Coppa Italia con il Milan di mercoledì.

Privo di Howedes, Pjanic e Mandzukic, Allegri sceglie il 3-4-3 e si affida all'HD, Higuain-Dybala, per il tridente offensivo completato da Alex Sandro. In difesa, insieme a Barzagli e Rugani, un inedito Asamoah sulla sinistra. Chiellini in panchina. Cuadrado si sistema sulla fascia destra. A centrocampo, 'scortato' da Khedira e Matuidi, in regia c'è Marchisio che vince il ballottaggio con Bentancur. Donadoni deve far fronte a numerose assenze nel disegnare il suo 3-5-2. In difesa a sinistra spunta Keita.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata