Serie A, Pescara sprofonda, doppietta Matri e Sassuolo va
Gli emiliani vincono col punteggio di 1-3 e inguaiano la squadra di Oddo

Dopo aver battuto il Palermo, il Sassuolo passa anche a Pescara. Gli emiliani vincono col punteggio di 1-3 e inguaiano la squadra di Oddo, sempre più in fondo alla classifica. I neroverdi sbloccano il risultato dopo 58 secondi. Matri stoppa un buon pallone in area, si libera di Stendardo e batte Bizzarri con un velenoso diagonale. La reazione dei biancocelesti è rabbiosa. Consigli dice di no a Stendardo, poi Caprari spedisce fuori da ottima posizione. Il Sassuolo replica con l'ex Aquilani, fischiatissimo, la cui conclusione dal limite al 14' non centra il bersaglio di un soffio.

Il Pescara insiste, ma Crescenzi e Caprari non sfruttano delle buone occasioni. E il Sassuolo? La squadra di Di Francesco si difende con relativo ordine, affidandosi alle ripartenze di Mazzitelli e Berardi, pericolosi in un paio di circostanze ma non incisivi. Nella ripresa il Pescara si lancia all'assalto ed all'11' trova il gol dell'1-1. Cross di prima intenzione di Biraghi per Bahebeck che, ben appostato, non lascia scampo a Consigli. Il pari, però, dura pochi minuti. Bizzarri, autore di una clamorosa uscita a vuoto due minuti prima, capitola nuovamente al 20' quando Pellegrini lo anticipa su traversone di Mazzitelli. Al 28' il Sassuolo cala il tris: gran gol di Matri, che sugli sviluppi di un corner indovina, forse senza volerlo, un pallonetto velenoso che beffa il portiere. Il Pescara potrebbe riaprire la gara al 43' su rigore concesso per fallo di Consigli su Memushaj, ma il portiere del Sassuolo neutralizza la trasformazione di Biraghi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata