Serie A, pagelle Parma-Juventus 1-2: Ronaldo flop, super Matuidi
I voti in campo

Le pagelle di Parma-Juventus 1-2, anticipo della terza giornata di Serie A.

PARMA

Sepe 5,5 - Pesa l'indecisione sul gol di Mandzukic, prova a riscattarsi negando più volte il gol anche a Ronaldo. Capitola di nuovo davanti a Matuidi.

Iacoponi 5 - In affanno sulla fascia destra, preso sempre nel mezzo da Alex Sandro in sovrapposizione. Si fa beffare da Mandzukic in occasione del primo gol.

Alves 7 - Vince il duello tutto portoghese con l'amico Ronaldo, implacabile sulle palle alte.

Gagliolo 6 - Attento nelle chiusure e presente nelle palle alte.

Gobbi 6 - Da un suo cross nasce il gol di Gervinho, attento in fase difensiva. Prova di grande sacrificio.

Rigoni 6 - Prestazione di lotta e di governo. Si divora una clamorosa occasione per il 2-1 prima dell'intervallo. (Dal 60' Deiola 6 - Entra bene in partita, personalità e concretezza).

Stulac 6,5 - Faro della manovra ducale, pericoloso quando va al tiro. Sfortunato, colpisce una traversa su punizione.

Barillà 6 - Solita gara di grande sacrificio per il centrocampista ex Reggina, pressing costante sugli avversari.

Gervinho 7 - Devastante fino a quando regge: semina il panico nella difesa bianconera e trova anche il gol. (Dal 60' Da Cruz 5,5 - Non entra mai in partita).

Inglese 6,5 - Difende il pallone con fisico e pericolosità. Si fa valere anche nello stretto. Decisivo in occasione del gol di Gervinho.

Di Gaudio 6 - Corre a perdifiato su tutto il fronte d'attacco, poco lucido in fase di conclusione. (Dall'80' Ceravolo sv.).

All. D'Aversa 6.5 - Prestazione tutto cuore della sua squadra, da verificare se era frutto della motivazione di affrontare la Juve di Ronaldo o se sarà sempre così. Per la salvezza serve questo spirito, anche e soprattutto contro le dirette concorrenti.


JUVENTUS

Szczesny 6 - Nel primo tempo non è perfetto anche in occasione del gol di Gervinho, con il tocco di Inglese che lo mette fuori causa. Si riscatta prima dell'intervallo con una parata salva risultato su Rigoni.

Cuadrado 6,5 - Ottimo lavoro in fase difensiva del colombiano, anche se dai suoi piedi nasce l'azione dell'1-0 di Mandzukic poi è meno coinvolto in fase offensiva con la Juve che attacca maggiormente sull'out di sinistra.

Bonucci 6 - Gara di ordinaria amministrazione, non trova lo spazio per il lancio lungo visto il pressing asfissiante del Parma. Sicuro nelle chiusure e nelle palle alte.

Chiellini 6 - Inglese gli crea non pochi grattacapi col suo gioco da centravanti vecchia maniera. Il capitano bianconero se la cava bene grazie al mestiere.

Alex Sandro 7 - Prestazione devastante, favorito anche dalla totale mancanza di applicazione di Gervinho in fase difensiva.

Khedira 5,5 - Meno brillante rispetto alle prime due uscite, nella ripresa fallisce un gol da ottima posizione. (Dall'80' Dybala sv).

Pjanic 6 - Subito ammonito, gioca con la consueta personalità e capacità di far girare il pallone nel modo giusto. (Dal 73' Emre Can 6 - Pedina preziosissima per Allegri, inserito nel finale si piazza come una diga davanti alla difesa).

Matuidi 7 - Ancora sulle ali dell'entusiasmo per il titolo Mondiale, il centrocampista francese non si ferma mai. Recupera una quantità incredibile di palloni e segna il gol decisivo con un inserimento dei suoi.

Bernardeschi 5,5 - Meno incisivo rispetto al solito, sempre a metà fra la mezzala e l'esterno d'attacco. Rimedia un'ammonizione per una discutibile simulazione. (Dal 55' Douglas Costa 6,5 - Entra subito in partita, colpendo anche un palo col un sinistro a giro).

Mandzukic 7 - Segna un gol di forza, caparbietà e fortuna, ma con l'assist per Matuidi dimostra ancora una volta di avere piedi educati e grande intuizione. Giocatore di una utilità estrema.

Ronaldo 5,5 - Nervoso per il gol che non arriva, fatica ancora ad adattarsi alla rudezza delle difese italiane. Anche la squadra non lo aiuta, cercandolo spesso ma mai nel modo giusto.

All. Allegri 7 - Tre partite e tre vittorie, due in trasferta su campi ostici come Verona e Parma. E deve ancora sbloccarsi Ronaldo. Da rivedere qualcosa in difesa, già tre i gol presi.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata