Serie A, pagelle Inter-Milan: Icardi maestoso, orgoglio Bonaventura
Migliori e peggiori in campo

Le pagelle di Inter-Milan 3-2, gara valida per l'8/a giornata del campionato di Serie A.

INTER

Handanovic 6. Attento su Borini nel finale di prima frazione, su Suso e Bonaventura nella ripresa. Può poco o nulla sul pari dello spagnolo, che mette in buca d'angolo. Cincischia sul 2-2 di Jack.

D'Ambrosio 6,5. Non solo difende, ma anche offende. Bello il duetto con Candreva sul primo gol di Icardi. Si perde Bonaventura, ma è un dettaglio al gong.

Skriniar 7. Un signore in mezzo alla difesa. Acquisto non troppo clamoroso ma azzeccato dei nerazzurri. Miranda 6. Regala un pallone ad André Silva in avvio, non sembra sicurissimo. Poi si riprende un po'.

Nagatomo 6. Fa il suo, di sicuro non combina guai.

Borja Valero 5,5. Non è il re del centrocampo come a Firenze, anzi fatica a tratti. (Dal 40' st Eder sv).

Gagliardini 7. Domina nel primo tempo il faccia a faccia con Kessié. Ha di nuovo gamba e la sua squadra sale di tono.

Candreva 7. Su quella corsia brucia l'erba. Suo l'assist per il primo centro di Icardi. Esce stravolto. (Dal 28' st Joao Cancelo 6. All'esordio a San Siro regala una buona giocata e poco altro).

Vecino 6,5. Un paio di palloni persi, rischia il doppio giallo già nel primo tempo. Ma poi cresce e semina il panico.

Perisic 6,5. Tanta corsa, polmoni al servizio della squadra. Suo l'assist per il secondo gol di Icardi.

Icardi 8,5. Il derby è cosa sua. Bomber vero. È maestoso. Alla prima occasione buona la mette dentro, poi concede il bis e anche il tris dal dischetto. Che cosa gli si può chiedere di più? (Dal 48' st Santon sv).

All. Spalletti 7. Ha rivoltato l'Inter come un calzino. Con un Icardi da antologia vola al secondo posto e si candida alla lotta per il titolo.

MILAN

Donnarumma 5,5. Non può nulla al cospetto dei colpi da maestro di Icardi. Si arrende anche lui.

Musacchio 5,5. Segna da due passi ma è fuorigioco e l'arbitro annulla. Fa la bella statuina al momento dell'assist di Perisic per la seconda rete di Icardi.

Bonucci 5. Icardi lo brucia due volte e griffa due gol su azione contro di lui. Da rivedere.

Romagnoli 5,5. Non è una sicurezza e si fa anche ammonire. Sembra troppo nervoso. (Dal 33' st Locatelli sv).

Borini 6,5. Il più pericoloso del Milan nei primi 45', poi confeziona l'assist per il 2-2 di Bonaventura.

Kessié 5. Troppo spento per essere vero. Gagliardini domina il duello fra ex atalantini. La sua partita dura solo un tempo. (Dal 1' st Cutrone 6. Si sbatte ma il pallone giusto non gli arriva mai).

Biglia 5,5. Non riesce a ragionare come al solito. Brutta persa prima del raddoppio di Icardi. Non sembra in serata.

Bonaventura 7. Ci mette il cuore e firma il 2-2 in spaccata. Gioca con orgoglio.

Rodriguez 5. Miracoloso su Eder nel finale dopo una partita di sacrificio, ma poco dopo lo atterra in area. Errore che il Milan paga carissimo.

Suso 6,5 Dopo un primo tempo fuori posizione, pareggia i conti con un sinistro dei suoi. Il Milan non può prescindere da lui, ma bisogna metterlo nella posizione giusta.

André Silva 6. Con Cutrone accanto sembra rivitalizzato. Colpisce subito il palo, però non combina molto con il pallone fra i piedi. Nel confronto con Icardi, perde clamorosamente.

All. Montella 5,5. Sbaglia a far giocare fuori posizione Suso nel primo tempo, poi i cambi la dicono lunga su uno stato di confusione mentale. Il suo Milan ha 12 punti dopo otto gare. Giovedì arriva l'Aek Atene a San Siro per l'Europa League. Serve il pronto riscatto o la panchina potrebbe traballare.

Arbitro Tagliavento 6,5. Sventola troppi cartellini nel primo tempo, ma sono corrette le decisioni nei momenti topici della gara. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata