Serie A, le pagelle di Milan-Torino 0-0: Donnarumma super, Belotti flop

I voti in campo

Le pagelle di Milan-Torino, posticipo della 15esima giornata di Serie A.

MILAN-TORINO

MILAN (4-4-2):

G. Donnarumma 7: decisivo in avvio su Iago Falque, attento nel finale di primo tempo su Belotti. Nella ripresa di fatto non viene più impegnato.
Calabria 6: presidia la fascia badando più alla fase difensiva che a quella offensiva.
Abate 6,5: schierato ancora da centrale, se la cava con il mestiere.
Zapata 6,5: rude in marcatura, presente nelle chiusure. Controlla molto bene Belotti.
Rodriguez 5,5: prova a spingere ma senza la necessaria qualità.
Suso 5,5: svogliato, dai suoi piedi potrebbero nascere sempre pericoli ma non sembra essere serata. Nella ripresa fallisce una buona occasione nel finale.
Kessié 6: combatte con la solita grinta, da scintille il suo duello con Kessie.
Bakayoko 6: lotta con buon dinamismo e senso della posizione, ma impostare non è proprio nelle sue corde.
Calhanoglu 5,5: schierato largo fatica a entrare nel vivo del gioco. Nel secondo tempo ha subito una buona occasione, ma la spreca malamente. (70' Castillejo 6: si getta nella mischia con grande determinazione).
Higuain 5,5: si accende a sprazzi, ma non trova quasi mai lo spazio giusto per battere a rete. Al rientro dopo i due turni di squalifica, non è ancora al meglio.
Cutrone 5,5: moto perpetuo, sua l'occasione migliore nel primo tempo. Sarebbe il migliore del Milan, ma nel finale sciupa il match-ball a due passi da Siriguo.
All.: Gattuso 6: Ancora in emergenza, viste le tante assenze, il suo Milan però lotta con la grinta tipica del suo allenatore. La squadra lo segue e si vede.

TORINO (3-5-2):

Sirigu 6,5: Meno spettacolare di Donnarumma, ma altrettanto decisivo.
Izzo 6,5: Annulla Calhanoglu e trova anche il tempo per qualche incursione in avanti.
Nkoulou 7: Un autentico muro. Rischia un paio di tocchi di mano in area, per il resto è perfetto in ogni zona del campo.
Djidji 6,5: Soffre la velocità e la tecnica di Suso, ma tiene botta con gagliardia. Nel finale salva il risultato su Higuain.
Aina 6: Grandi doti fisiche, ma tatticamente deve crescere.
Rincon 6,5: Uomo ovunque nel centrocampo granata, in avvio è pericoloso anche in fase offensiva.
Baselli 6: Dinamismo e qualità, cala alla distanza. (81' Lukic sv.).
Meité 6: Dominante fisicamente contro il non certo piccolo centrocampo milanista, il più propositivo dei centrocampisti granata.
Ansaldi 5,5: Spinge poco e in difesa, Suso gli scappa più di una volta. (89' Berenguer s.v.).
Iago Falque 6: Solo un super-Donnarumma gli nega la gioia del gol in avvio, si muove molto ma anche lui cala alla distanza. (69' Zaza 5,5: Entra per cercare di far salire la squadra, più che per attaccare)
Belotti 5,5: Come sempre si batte con coraggio e generosità su ogni pallone, ma si dimostra ancora poco lucido in zona gol.
All.: Mazzarri 6,5: Il suo Toro dimostra grande personalità nel comandare il gioco a San Siro contro il Milan, il lavoro del tecnico toscano inizia a vedersi e ora l'Europa non è più solo un sogno.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata