Serie A, Milan poker per l'Europa: Verona retrocede in B
L'Hellas, invece, saluta ufficialmente la massima serie

Le parole di Gattuso hanno fatto breccia: un Milan concentrato e determinato supera per 4-1 il Verona nell'anticipo della 36esima giornata di Serie A e scavalca momentaneamente l'Atalanta in sesta posizione nella corsa che porta all'Europa League. L'Hellas, invece, saluta ufficialmente la massima serie. Con la sconfitta odierna, infatti, la squadra di Pecchia è matematicamente retrocessa in Serie B.

Partita a senso unico, il Milan non commette l'errore fatale contro il Benevento e domina in lungo e in largo contro un avversario rinunciatario e demotivato. In meno di mezz'ora la squadra di Gattuso chiude la pratica con le reti di Calhanoglu e Cutrone, poi Abate firma il tris in avvio di ripresa e Borini il poker nel finale. Milan che si limita a controllare risparmiando anche energie preziose in vista della finale di Coppa Italia di mercoledì contro la Juventus. Buone indicazioni per Gattuso da Cutrone, che ha ritrovato il gol dopo un lungo digiuno. Bene anche Locatelli a centrocampo e Calhanoglu, ormai entrato sempre più in sintonia con compagni ed ambiente. Fra gli scaligeri gli unici a salvarsi sono il portiere Silvestri, nonostante i tre gol subiti, e il giovane corano Lee autore nel finale del gol della bandiera.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata