Serie A, Milan-Atalanta 2-2: le pagelle. Bonaventura tuttofare, Zapata determinante

I voti della sfida

Le pagelle di Milan-Atalanta 2-2, gara valida per la quinta giornata di Serie A.

MILAN
Donnarumma 5.5 Trafitto al primo tiro in porta. Una sua uscita avventata rischia di costare cara, ma poco dopo viene battuto comunque da Rigoni.
Calabria 5.5 Presente in proiezione offensiva, si fa sorprendere dal taglio di Gomez in occasione del momentaneo 1-1. (21' st Abate 6 Svolge il compitino).
Musacchio 6 Soffre, come il compagno di reparto, la fisicità di Zapata.
Romagnoli 5.5 E' lui a tenere in gioco Rigoni sul gol di Rigoni che beffa il Milan nel recupero.
Rodríguez 6 Salva un gol sulla linea nel finale. Per sua sfortuna non basta a evitare il 2-2 poco più tardi. Attento.
Kessie 6.5 Alterna giocate e allunghi di puro fisico a inserimenti e passaggi più 'ragionati'. Partita da box to box.
Biglia 6 Dirige bene il traffico nel primo tempo, anche perché Pasalic gli fa il solletico.
Bonaventura 7 Un gol segnato, nel momento clou del match, uno annullato e un palo. Oltre a tante altre cose buone in mezzo al campo.  Trascinatore. (29' st Bakayoko sv).
Suso 7 Il gol continua a mancare, ma i suoi assist valgono quasi come una rete. Nuovamente decisivo dopo qualche uscita in cui è apparso troppo appannato.
Higuain 7 Segna al primo tentativo. Cobra. Aiuta anche la squadra in fase di raccordo. Onnipresente, il Milan non può già prescindere dalle sue giocate.
Çalhanoglu 5 L'unica nota stonata nel pomeriggio dei rossoneri. Sbaglia praticamente ogni scelta. Fumoso e inconcludente. (39' st Castillejo sv).
All. Gattuso 5.5 Discutibile la scelta di togliere Bonaventura, il migliore in campo fino a quel momento, nonostante la partita non fosse chiusa. La sua squadra butta via altri due punti e la classifica comincia a farsi grigia. Il tutto nonostante ottime prestazioni da parte dei suoi ragazzi.

ATALANTA
Gollini 6 Incolpevole sui gol. Per il resto non compie grandissimi interventi.
Toloi 4.5 Si fa anticipare prima da Higuain, poi da Bonaventura. Recidivo.
Palomino 5.5 Prova a tenere botta, ma il Pipita lo mette in grossa difficoltà.
Masiello 5.5 Limita i dani con l'esperienza.
Castagne 5.5 Si vede pochissimo.
De Roon 6 Cambia registro nella ripresa.
Freuler 6 Uno dei pochi a non perdere la bussola anche nei momenti di maggiore difficoltà.
Gosens 5.5 Soffre la classe di Suso e la fisicità di Kessiè. Meglio nella ripresa. (30' st Ilicic sv) Pasalic 5 Dovrebbe fare da raccordo tra centrocampo e attacco. Dovrebbe, appunto. (1' st Rigoni 6.5 Segna un gol pesantissimo nel presente e forse nel futuro della stagione dell'Atalanta).
Gómez 6.5 Nel primo tempo la squadra lo supporta poco. Con l'ingresso in campo di Zapata ritrova le giocate dei tempi migliori. E infatti finisce nel tabellino dei marcatori. Ko nel finale, rimane stoicamente in campo.
Barrow 4.5 Gasperini gli concede una chance importante dal 1', lui non combina praticamente niente per ripagarlo. Avulso dal gioco (1' st Zapata 7 La panchina deve avergli fatto bene, perché entra e 'spacca' la partita'. Non segna, ma mette lo zampino in entrambe le reti degli orobici. E soprattutto resuscita un'Atalanta fin lì assente).
All. Gritti 6 Il vice di Gasperini, squalificato, rimedia in corsa con l'inserimento a inizio ripresa di Rigoni e Zapata a un undici iniziale non all'altezza.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata