Serie A, le pagelle Juventus-Roma: Szczesny straordinario, male Dzeko
Benatia 7, l'ex sembra avere un conto in sospeso con i giallorossi. De Rossi e Nainggolan sufficiente

Ecco le pagelle di Juventus-Roma giocata all'Allianz Stadium.

JUVENTUS

SZCZESNY 7,5 Paratona su El Shaarawy, poi un discreto voyeurismo. Fino alla traversa di Florenzi e al miracolo su Schick.

BARZAGLI 6,5 Solo una volta si lascia sorprendere da un pallone che gli sfila a fianco e non lo intercetta, consentendo a Perotti di presentarsi dalle parti di Szczesny.

BENATIA 7 Un ex che sembra avere un conto in sospeso con la Roma. Conto saldato al minuto 18, con il gol che sblocca la partita.

CHIELLINI 6,5 Ha trovato la sintonia giusta con Benatia. Il resto lo fanno la sua forza fisica e la sua determinazione. Si spupazza Dzeko a metà con il centrale marocchino.

ALEX SANDRO 6 In fase di miglioramento rispetto al recente passato, qualche guizzo, qualche traversone ispirato, poche sbavature in difesa nel controllo di El Shaarawy.

KHEDIRA 6,5 C'è e si sente, anche se non si vede. Prestazione di assoluta concretezza con il gioiello di un assist per Higuain.

PJANIC 7 Prestazione eccellente, sempre più Pirlo, sempre più anima e cervello della Juventus. Pure una traversa per il bosniaco

MATUIDI 7 Un acquisto azzeccato da parte di Marotta, perché con il francese il centrocampo ci guadagna in esperienza ed equilibrio. Beh, in effetti non bisognava essere un talent scout per scoprirlo. Esce per infortunio muscolare.

MARCHISIO (33' st) ng. CUDRADO 6 Fastidioso, per gli altri. Prezioso per la Juventus. Perché la l'eslastico, attacca e rincula, conquista punizioni, tiene dietro Kolarov.

BERNARDESCHI (31' st) ng. HIGUAIN 6 Centravanti di sacrificio, mettiamola così. Ormai gioca più per la squadra che per se stesso. Tanto che quando deve colpire, sciupa come è accaduto due volte nella ripresa. MANDUZKIC 6 Si divora un'occasione poi fail soldatino. Un po' sotto tono in confronto al solito.

All. ALLEGRI 6,5 La stabilizzazione della Juventus è quasi compiuta. Merito (anche) suo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata