Serie A, l'Inter non va ancora. Vince (1-0) un ottimo Sassuolo
La squadra di Spalletti è parsa confusa, male organizzata e in ritardo di condizione. Male Dalbert (così così Lautario). Rete decisiva di Berardi su rigore

Inizia nel peggiore dei modi il campionato dell'Inter, sconfitta per 1-0 in casa del Sassuolo per effetto di un rigore di Berardi nel primo tempo. Prestazione deludente dei nerazzurri, soprattutto nel primo tempo quando vengono letteralmente dominati dai neroverdi di De Zerbi. Attacco asfittico e affidato solo ai guizzi di Icardi, male Lautaro Martinez all'esordio poco meglio Keita nella ripresa. Inter che denota problemi soprattutto in mezzo al campo, dove l'assenza di Nainggolan si è fatta sentire e non poco e dove Dalbert è stato praticamente disastroso. Anche in difesa, senza Skriniar, i nerazzurri non hanno convinto soprattutto con Miranda ancora lontano dalla migliore condizione.

Ottimo l'esordio stagionale del Sassuolo, invece, si vede già la mano del nuovo tecnico De Zerbi. In particolare sembra essere rinato Berardi dopo un paio di stagioni in chiaroscuro. Ma tutti i giocatori sono apparsi in ottima condizione. Squadra corta, compatta e affiatata.

Per l'esorsio della sua nuova Inter Spalletti schiera il suo 'caro' 4-2-3-1 con Icardi punta centrale, Politano, Lautaro Martinez e Asamoah alle spalle. In difesa Miranda e De Vrij la spuntano su Skriniar, con D'Ambrosio e Dalbert (preferito a Perisic) sulle fasce. A centrocampo Brozovic e Vecino.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata