Serie A, le pagelle di Juventus-Inter: Ronaldo poco efficace, Handanovic provvidenziale

Matuidi ha i polmoni d'acciaio, per Gagliardini pesa l'occasione del palo colpito

Bianconeri schiacciasassi. Inter ko 1-0 e 43 punti in 15 partite. Nessuno nei maggiori cinque campionati d'Europa ha fatto meglio. Le pagelle della sfida:

JUVENTUS

Szczesny 6 Qualche uscita, qualche rinvio, ma per il resto è inoperoso. Anche perché ci pensa il palo a salvarlo.

Cancelo 7 Una sua giocata spettacolare, con dribbling e cross al bacio, vale più di mezzo gol nell'1-0 firmato da Mandzukic. Per una volta è lui il portoghese a rubare la scena nella notte dello Stadium.

Bonucci 6.5 Decisivo in avvio ripresa quando si immola sul tiro di Politano. Attento e concentrato.

Chiellini 7 GC3 fa praticamente reparto da solo. Annulla o quasi Icardi, sfiora anche il gol. Dalle sue parti non passa neanche uno spillo.

De Sciglio 6.5 Gara di sostanza, quasi mai in affanno su Perisic.

Bentancur 6 Non è al meglio e si vede, soprattutto nel primo tempo. Più a suo agio quando le squadre si alllungano nella ripresa.

Pjanic 6 Soffre la fisicità dei nerazzurri nel primo tempo. Viene fuori, con la sua classe e la sua esperienza, nella ripresa. (dal 36' st Emre Can sv).

Matuidi 6.5 Sembra in affanno, ma nella ripresa è quello che corre più di tutti. Inesauribile.

Dybala 6.5 Non sempre è preciso, ma attacca e apre il gioco, corre e ripiega. Manca un pizzico di lucidità, ma è difficile chiedergli di più. (dal 27' st Douglas Costa 6 Qualche fiammata, ma il suo ingresso in campo coincide con il momento in cui la Juve entra in fase gestione).

Mandzukic 6.5 Sta diventando l'uomo dei gol pesanti. Al posto giusto nel momento giusto. Encomiabile anche in fase di ripiegamento.

Ronaldo 6 Qualche buona giocata nella prima mezz'ora, poi dà l'impressione di specchiarsi un po' troppo. Poco efficace.

All. Allegri 6.5 La sua Juve sembra inarrestabile: altra vittoria in uno scontro diretto. Giusto tenere alta la concentrazione, ma viene difficile immaginare che lo scudetto possa sfuggire dalle sue mani. I  43 punti conquistati su 45 disponibili sono lì a testimoniarlo.

TUTTE LE PARTITE DELLA QUINDICESIMA GIORNATA

INTER

Handanovic 6.5 Provvidenziale su Dybala e Chiellini, Non può nulla sul tocco sotto misura di Mandzukic.

Vrsaljko 5 Spinge poco, Cancelo lo fa ammattire. E lo perde in occasione del gol.

Skriniar 6.5 Lotta, in maniera anche spigolosa, con gli attaccanti bianconeri. Uscendone a testa alta.

Miranda 6 Non affonda, anche se ogni tanto è impreciso in fase di disimpegno.

Asamoah 5.5 Mandzukic lo sovrasta saltandogli in testa sull'1-0. Spinge poco.

Gagliardini 5.5 La novità a sorpresa dal 1'. Gioca con personalità, ma l'errore solo davanti a Szczesny che avrebbe potuto cambiare la storia del match pesa tremendamente. E lo condiziona fino alla sostituzione. (dal 24' st Keita 5.5 Evanescente, fuori dal match).

Brozovic 6.5 Splendido un salvataggio su Bentancur pronto a calciare a rete. Pulito in fase di impostazione, ma si perde anche lui insieme al resto dei compagni una volta in svantaggio.

Joao Mario 6 Non ha il cambio di ritmo per far male ma nel primo tempo mostra buone geometrie. (dal 32' st Lautaro Martinez 5.5 Pochi minuti a disposizione e un tiro sbilenco nel finale. Serve di più, ma la squadra non gli viene incontro).

Politano 6.5 Costante spina nel fianco per la difesa bianconera. Perde lucidità con il passare dei minuti nella ripresa (dal 12' st Borja Valero 6 Si impegna, ma non riesce).

Icardi 5.5 Chiellini gli fa vedere pochissimi palloni, ma in uno di quelli manda in porta Gagliardini. Serata difficile.

Perisic 5 Pochi guizzi, giusto un cross nel primo tempo. Per il resto il nulla cosmico: anzi si scontra con Icardi vanificando una buona possibilità.

All. Spalletti 6 L'Inter tiene testa alla Juve per un'ora, mancando anche il gol del vantaggio. Ma la sua squadra non reagisce una volta andata sotto.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata