Serie A, Lautaro-Politano: l'Inter piega il Cagliari 2-0

Terza vittoria consecutiva per i neroazzurri, nonostante Icardi si sia riposato in vista Champions

Attenzione all'Inter. I nerazzurri di Luciano Spalletti piegano 2-0 il Cagliari nell'anticipo della 7/a giornata e con la terza vittoria consecutiva in campionato agganciano momentaneamente il Sassuolo al terzo posto in classifica con 13 punti.

Il primo gol in Serie A di Lautaro Martinez e il primo in maglia nerazzurra di Politano piegano un Cagliari che ha lottato, è rimasto in partita fino alla fine ma che è risultato spuntato e poco concreto in avanti. Di fatto Handanovic non è quasi mai stato impegnato. Può sorridere Spalletti, che ha fatto riposare Icardi in vista della Champions e ha visto una squadra fare ancora passi avanti sotto il profilo del gioco e soprattutto della pericolosità di tutti gli attaccanti.

Fino a qualche settimana fa senza i gol del capitano era dura sbloccare la partita, ora invece c'è una varietà di marcatori che confermano la bontà della rosa a disposizione del tecnico toscano. La Juve è lontana otto punti, ma con questa continuità di gioco e risultati ora l'Inter si ricandida ad una più che valida protagonista nella lotta per il vertice.

Turnover ragionato per Luciano Spalletti in ottica Champions League, contro il Cagliari in campo Lautaro Martinez in attacco al posto di Mauro Icardi. Altra novità la presenza di Borja Valero a centrocampo al posto di Brozovic, mentre in difesa si rivedono D'Alberto e Miranda al posto di Asamoah e Skriniar. Nel Cagliari, Maran si affida alla coppia offensiva composta da Sau e Pavoletti con Ionita alle loro spalle. Primo tempo dominato dall'Inter.

I nerazzurri partono subito con il piede schiacciato sull'acceleratore e alla prima occasione buona passano in vantaggio, con l'uomo più atteso: Lautaro Martinez. Sono passati dieci minuti quando dopo lungo giro palla da destra a sinistra, Dalbert effettua un cross preciso per lo stacco del giovane attaccante argentino che di testa sorprende Cragno. Il Cagliari accusa il colpo ma con il passare dei minuti prova a reagire ma non va oltre uno sterile possesso palla.

Intorno alla mezzora Handanovic rischia una clamorosa frittata, sbagliando un rinvio che per poco non si tramutava in un assist per gli attaccanti del Cagliari. E' di fatto l'unica azione pericolosa dei sardi. L'Inter controlla e quando arriva dalla parti di Cragno è sempre pericolosa, con un ottimo Lautaro Martinez che poco dopo la mezzora si traveste in uomo assist per Candreva che spreca malamente.

Nella ripresa la musica non cambia, con il Cagliari che prova ad alzare la pressione nella metà campo interista e i nerazzurri sempre pronti a ripartire. E' Borja Valero la prima sortita degna di nota, con un tiro-cross dalla trequarti che Cragno smanaccia in angolo. Per migliorare la gestione della palla Spalletti inserisce Brozovic al posto di Gagliardini, dall'altra parte Maran toglie l'acciaccato Klavan per Pisacane e Bradaric per Joao Pedro.

Con la palla che viaggia più rapida, l'Inter si rende di nuovo pericolosissima con Candreva, pescato tutto solo in area da Nainggolan, che si fa però ancora una volta ipnotizzare da Cragno. Al 72' annullato grazie al VAR un gol al Cagliari, segnato con il braccio da Dessena in mischia su azione di calcio d'angolo. Alla mezzora Spalletti inserisce Perisic al posto di Candreva, mentre De Vrij sfiora il raddoppio con un imperioso stacco di testa di poco alto.

Nel finale dentro anche Vecino per l'acciaccato Borja Valero. Inutili gli ultimi sterili tentativi del Cagliari, di fatto Handanovic non corre rischi e anzi è Perisic con un sinistro sull'esterno della rete a sfiorare il raddoppio. Raddoppio che arriva al 90' con una magnifica girata al volo di sinistro di Politano, su azione da calcio d'angolo. 

INTER-CAGLIARI 2-0 | FOTO | PAGELLE

RETI: 12' Lautaro Martinez (I), 90' Politano (I).

INTER: Handanovic; D'Ambrosio, De Vrij, Miranda, Dalbert; Gagliardini (57' Brozovic), Borja Valero (82' Vecino); Politano, Nainggolan, Candreva (70' Perisic); Lautaro. A disp.: Padelli, Icardi, Keita, Ranocchia, Joao Mario, Asamoah, Skriniar. All.: Spalletti.

CAGLIARI: Cragno; Srna, Klavan (46' Pisacane), Andreolli, Bradaric (60' Joao Pedro); Faragò, Dessena, Barella; Ionita; Sau (71' Farias), Pavoletti. A disp.: Rafael, Daga, Aresti, Pajac, Cigarini, Cerri, Padoin, Castro, Romagna. All.: Maran.

Arbitro: Massa.

NOTE: ammoniti Andreolli (C), Bradaric (C), Pisacane (C), Dessena (C), Dalbert (I). 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata