Serie A: Inter-Atalanta, Conte: "Gasp merita complimenti, test impegnativo per noi"
Serie A: Inter-Atalanta, Conte: "Gasp merita complimenti, test impegnativo per noi"

Il tecnico nerazzurro alla vigilia del match di San Siro delle 20.45: "Mi aspetto una partita molto intensa, anche fisica"

Fare risultato con l'Atalanta "sarebbe sicuramente importante. Stiamo parlando di una squadra forte, forse la più in forma del campionato. Stanno facendo molto bene, continuano a crescere, la considero molto più forte rispetto all'anno scorso". Così Antonio Conte, allenatore dell'Inter, alla vigilia della sfida con i bergamaschi a San Siro. "E' un test impegnativo per noi, Gasperini sta facendo un grande lavoro. Negli anni il valore e qualità della loro rosa aumenta, e continuano a migliorare sull'idea, lavorando sui dettagli", ha spiegato il tecnico in conferenza stampa.

"E' un percorso di crescita davvero importante. Faccio i complimenti a Gian Piero, lo conosco personalmente, non avevo dubbi, è un grande lavoratore che fa del lavoro il suo cavallo di battaglia. E' bello vedere l'Atalanta giocare a questi ritmi e con questa intensità, dobbiamo fargli i complimenti", ha aggiunto.

 "Mi aspetto una partita molto intensa, anche fisica che sarà giocata a intensità importanti da ambedue le squadre", ha continuato Conte. "Per noi è sicuramente è un bel test contro una squadra oggi molto, molto difficile da affrontare. Dobbiamo essere contenti del percorso che stiamo facendo, dobbiamo cercare di migliorare. Stiamo lavorando anche noi - ha sottolineato il mister nerazzurro - molto sull'intensità e sulla pressione durante la partita. L'Atalanta fa questo discorso già da un po' con Gasperini, sono avanti. Mi aspetto una gara bella intensa. Ci stiamo preparando, come penso lo stia facendo l'Atalanta".

"Ormai abituato agli indisponibili? Skriniar e Barella sono squalificati per somma di ammonizioni. Quanto a Vecino vediamo, non è successo niente di particolare", ha chiarito Conte. Non lo escluderei così come qualcuno ha fatto oggi, magari sapendo più di me...".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata