Serie A, il Napoli torna in campo: al San Paolo arriva l'Hellas dell'ex Pecchia
L'imperativo è chiaro: dimenticare l'Atalanta, conquistare i tre punti e riportare positività in tutto l'ambiente partenopeo

Ancora un match e poi sarà pausa di campionato. Una pausa quantomai necessaria per ricaricare le batterie, azzerare le negatività degli ultimi giorni e cominciare finalmente l'anno col piede giusto. E quale modo migliore per dimenticare la cocente eliminazione dalla Coppa Italia se non ripartire dalle certezze del campionato, magari con una vittoria davanti ai propri tifosi? L'occasione è quella da non fallire, visto che domani pomeriggio allo stadio San Paolo arriverà l'Hellas Verona dell'ex Fabio Pecchia, un uomo che a Napoli conoscono bene sia per il suo passato da calciatore (24 gol in 172 presenze complessive) che di allenatore come vice di Rafa Benitez, dal 2013 al 2015.

VIETATO SBAGLIARE - L'imperativo è chiaro: dimenticare l'Atalanta, conquistare i tre punti e riportare positività in tutto l'ambiente partenopeo, per dimostrare che la sconfitta di martedì sia stata soltanto un incidente di percorso e nulla più. Ma guai a sottovalutare gli avversari. Nonostante la classifica deficitaria (penultimo a 13 punti), il Verona è comunque reduce da un match più che positivo giocato con la Juve nell'ultimo turno di campionato, perso soltanto nel secondo tempo per la doppia prodezza di Dybala, senza dimenticare l'impresa dello scorso 17 dicembre, quando Romulo e compagni batterono il Milan per 3-0, passato da poco nelle mani di Rino Gattuso.

FORMAZIONE TIPO - Ma il Napoli non avrà altri risultati al di fuori della vittoria. E per farlo Maurizio Sarri non baderà a calcoli o turnover ed è pronto a rispolverare in toto il blocco dei titolari, che tante soddisfazioni ha dato nel girone d'andata: in porta riecco Pepe Reina, in difesa spazio al duo collaudato Albiol-Koulibaly, con Mario Rui a sinistra e Maggio a destra favorito su Hysaj, uscito malconcio dal match di coppa; in mediana si ricostituirà il terzetto Jorginho-Allan-Hamsik (con Zielinski pronto a subentrare a gara in corso), mentre in attacco ci sarà il ritorno dal primo minuto di Insigne e Mertens, pronti a riformare il trio dei 'piccoletti' con Josè Maria Callejon.

OSTACOLO HELLAS - Sponda veronese coach Pecchia dovrà fare a meno di Cerci (rientrerà dopo la sosta), Bianchetti e Bruno Zuculini ed è pronto a varare il consueto 4-4-1-1, con alcune scelte obbligate: davanti a Nicolas ci saranno Ferrari, Caracciolo, Heurtaux e Caceres (favorito su Fares, rientrato a lavorare in gruppo solo pochi giorni), a centrocampo spazio a Romulo, Fossati, Buchel e il napoletano Verde (nativo proprio di Fuorigrotta), mentre in attacco l'italo-brasiliano Bessa supporterà il giovanissimo Kean, favorito su Pazzini per il ruolo di punta centrale. Calcio d'inizio domani pomeriggio alle 15 e match che sarà arbitro dal signor Abisso di Palermo.

PROBABILI FORMAZIONI

NAPOLI (4-3-3): Reina; Maggio, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All. Maurizio Sarri.

HELLAS VERONA (4-4-1-1): Nicolas; Ferrari, Caracciolo, Heurtaux, Caceres; Romulo, Fossati, Buchel, Verde; Bessa; Kean. All. Fabio Pecchia.

Arbitro: Abisso di Palermo.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata