Serie A, gol Thereau e Fofana show: Udinese trionfa 3-1 a Palermo
Inutile il gol iniziale di Nestorovski. Per i siciliani quinta sconfitta casalinga

 Il 'Renzo Barbera' resta un tabù per il Palermo. I rosanero cadono per la quinta volta su cinque partite davanti al proprio pubblico perdendo 3-1 con l'Udinese nel posticipo della decima giornata di Serie A. Illusorio il vantaggio iniziale per i siciliani firmato Nestorovski. Un ritrovato Thereau trova il pareggio poco dopo la mezz'ora, poi nella ripresa è la doppietta di Fofana a spezzare l'equilibrio di una gara piacevole e giocata su buoni ritmi da entrambe le squadre. Per il Palermo, alla terza sconfitta nelle ultime quattro gare, la situazione resta complicata, con il penultimo posto in coabitazione con l'Empoli a quota 6 punti. Viceversa sembra funzionare dalle parti di Udine la curva Delneri: dopo la buona prova con la Juventus e la vittoria casalinga con il Pescara i bianconeri trovano l'acuto lontano dal Friuli centrando il secondo successo di fila e risalendo la classifica.

 

Pronti via e alla prima occasione i padroni di casa passano in vantaggio. Errore di Angella, Nestorovski si invola verso la porta, Danilo tergiversa troppo e il sinistro dell'attaccante macedone - complice la deviazione di Widmer - trafigge Karnezis. Il Palermo tiene bene il campo, ma l'Udinese a poco a poco alza la testa e al 17' crea il primo grattacapo a Posavec con una conclusione di Kums bloccata in due tempi. Poco dopo la mezz'ora Nestorovski si conferma il più pericoloso con un bolide da fuori area potente ma sopra la traversa. Dalla parte opposta gli ospiti ne approfittano e trovano l'1-1. Cross di Widmer dalla destra, bel controllo di Thereau che sorprende i due centrali e supera il portiere. Immediata la reazione della squadra di De Zerbi: Pezzella mette in mezzo un pallone interessante dalla sinistra, Embalo di testa va a colpo sicuro ma non ha fatto i conti con Karnezis, che si esalta e salva un gol fatto. Entrambe le squadre non si accontentano e cercano di superarsi. Al 42' nuova occasione friulana: Posavec compie un doppio intervento decisivo sul tiro da fuori di Matos e poi sulla ribattuta di Fofana.

 

Nella ripresa calano leggermente i ritmi, e le due squadre tentano di piazzare il colpo decisivo con conclusioni da fuori area: da un lato ci prova il neoentrato Sallai, dall'altra Fofana. La svolta della partita arriva a cavallo del 25'. Prima ancora Sallai arriva con un attimo di ritardo sul cross teso dalla destra di Rispoli, colpendo male in scivolata. Sul fronte opposto invece il centrocampista francese colpisce in contropiede al 29' con uno splendido tiro a giro su cui Posavec non può nulla. I rosanero si gettano in attacco e l'Udinese ne approfitta cinque minuti dopo: break di Badu, che si invola verso la porta, serve sulla sinistra ancora Fofana che di prima intenzione non sbaglia con l'interno destro potente e preciso. Nel finale è notte fonda per il Palermo, che resta in dieci per l'espulsione di Sallai (causa simulazione) a dieci dal termine. Negli ultimi minuti l'undici di Delneri rischia di dilagare ma il palo ferma Thereau al 43'. Al triplice fischio arbitrale l'Udinese trionfa così 3-1. Il Palermo esce tra i fischi del suo pubblico, i friulani ritrovano il sorriso in trasferta.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata