Serie A, furia Immobile: Lazio travolge Benevento 5-1 e aggancia la Juve
Sesta vittoria consecutiva in campionato per i biancocelesti. Undicesima sconfitta consecutiva per i sanniti

La Lazio mette la sesta: con cinque gol la squadra di Simone Inzaghi espugna Benevento e aggancia Napoli e Juventus in vetta alla classifica con 28 punti, in attesa della sfida fra gli azzurri di Sarri e il Sassuolo.

Sesta vittoria consecutiva in campionato per i biancocelesti, ottava contando anche due partite di Europa League. Un momento magico per la Lazio, che anche al Vigorito trova in Ciro Immobile il suo trascinatore: l'attaccante firma il gol numero 14 in campionato e serve tre assist per Bastos, Marusic e Nani, per una prestazione a tutto tondo che ne confermano le grandi qualità. Di Parolo l'altro gol laziale.

Undicesima sconfitta consecutiva per il Benevento, seconda di fila per il neo tecnico De Zerbi. I sanniti solo nel secondo tempo reagiscono di fronte ai tre schiaffi ricevuti in precedenza, trovando la rete della bandiera con Lazaar. Troppo poco per sperare di opporsi a questa Lazio e servirà ben altro domenica prossima per evitare brutte figure in casa della Juve. Con le cinque reti incassate oggi la squadra giallorossa è la peggior difesa fra tutti e tre i campionati professionistici in Italia, altro record di cui non andare certamente fieri.

Inzaghi non vuole correre rischi e schiera i 'titolarissimi'. Il tecnico biancoceleste conferma il solito 3-5-1-1 con il capocannoniere Immobile al centro dell'attacco e lo spagnolo Luis Alberto alle spalle. Nel Benevento, De Zerbi si affida a un più accorto 3-4-2-1 con Cataldi e Memushaj alle spalle dell'unica punta Iemmello. Bastano quattro minuti alla Lazio per sbloccare il risultato al Vigorito: l'autore del gol è Bastos, abile a deviare da pochi passi un assist di testa di Immobile su calcio d'angolo di Luis Alberto. Terzo centro stagionale per il difensore di origini angolane. Colpevole nell'occasione la difesa sannita che fa saltare da solo il capocannoniere del campionato, non uno qualsiasi, in mezzo all'area di rigore.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata