Serie A, Frosinone e Bologna non si fanno male: 0-0 e primo punto
Tante occasioni ma nessun guizzo vincente

Primo punto in campionato per Frosinone e Bologna, che chiudono sullo 0-0 il match giocato in campo neutro e a porte chiuse a Torino per la squalifica del Benito Stirpe. Tante occasioni ma nessun guizzo vincente in una sfida tra due squadre ancora alla ricerca della miglior quadratura.

Ciociari in campo con due novità rispetto alla disastrosa prima di campionato in casa dell'Atalanta. In difesa c'è Krajnc, a centrocampo Crisetig: i bocciati sono Goldaniga e Maiello. Confermato il 3-5-2 da Longo, con Ciano e Perica a comporre il tandem offensivo. Nel Bologna, indisponibile Palacio, Inzaghi lancia dal primo minuto il bomber Falcinelli e conferma l'undici piegato all'esordio dalla Spal nel derby del Dall'Ara, con Pulgar in cabina di regia e Santander partner d'attacco. Nel silenzio assordante dello stadio Grande Torino sono soprattutto gli emiliani a fare gioco, sfiorando la rete per la prima volta al 15' con una progressione di Falcinelli: l'ex attaccante di Crotone e Sassuolo ci prova col sinistro dal limite, la palla si spegne fuori di poco. Un minuto dopo è Dzemaili ad avere una grande chance. Lo svizzero si presenta a tu per tu con Sportiello, che si oppone da campione salvando i suoi. Il Frosinone, costretto dopo pochi minuti a rinunciare all'acciaccato Hallfredsson rimpiazzato da Maiello, esce dal guscio al 29' e si rende pericoloso con un colpo di testa di Salamon sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto da Ciano: palla sull'esterno della rete. Ancora Bologna pericoloso, però, poco dopo con Dzemaili che lancia Falcinelli, tocco smarcante per Poli e conclusione dall'interno dell'area dell'ex milanista deviata miracolosamente da Sportiello. Nel finale di frazione nuovo sussulto dei ciociari, ma la conclusione su punizione di Ciano da posizione interessante è centrale e non sorprende Skorupski.

In avvio di ripresa nuova chance per il Frosinone: Krajnc sfonda sulla sinistra e crossa in mezzo per Perica, che di sinistro impegna il portiere. La replica del Bologna è immediata: staffilata da fuori di Pulgar e provvidenziale salvataggio di Molinaro. La squadra di Longo, comunque, è più intraprendente. Skorupski è attento sul colpo di testa da Salamon, poi è graziato da Ciano che da ottima posizione spedisce clamorosamente oltre la traversa. Nuova occasionissima per i ciociari al 23': traversone di Ciano e colpo di testa da due passi di Chibsah che non inquadra il bersaglio. Intorno alla mezz'ora comincia il valzer dei cambi: Longo gioca la carta Campbell, Inzaghi prova a scuotere i suoi con Destro e Orsolini, che prendono il posto di Poli e Santander. Frosinone ancora pericoloso con Chibsah - tocco fuori su invito proprio di Campbell - mentre il Bologna ci prova con un sinistro di Pulgar, a lato di un soffio. Nel finale dentro anche Okwonkwo al posto di Falcinelli, ma il risultato non si sblocca.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata