Serie A, Farias replica a Cassata: Frosinone e Cagliari 1-1

Si è sgonfiata dopo il primo tempo la squadra di casa, rinunciando quasi nella ripresa a macinare gioco mentre il Cagliari è cresciuto alla distanza

Qualche volta anche un punto per uno fa bene a entrambe. È forse il caso di questo Frosinone-Cagliari con i ciociari che non riescono ad avvicinarsi al terzultimo posto ma che muovono comunque la classifica e i sardi che mettono un altro mattoncino verso la salvezza. Si è sgonfiata dopo il primo tempo la squadra di casa, rinunciando quasi nella ripresa a macinare gioco mentre il Cagliari è cresciuto alla distanza, ha raggiunto il pari e ha sfiorato anche il successo prima del finale convulso quando in inferiorità numerica ha rischiato di capitolare.

Primo squillo del Cagliari ma il primo gol e quasi tutto il primo tempo sono di marca-Frosinone. I sardi all'8' avevano reclamato un rigore per una caduta in area di Joao Pedro dopo un contrasto con Goldaniga ritenuto regolare dall'arbitro Serra, ma al 14' sono subito sotto. Sventagliata di Maiello verso il secondo palo per Zampano, bravo il terzino di testa a mettere la sfera all'indietro per l'inserimento in area di rigore di Cassata che, solo, con il destro di prima intenzione batte Cragno. Il Cagliari entra in confusione e il Frosinone pigia sull'acceleratore. Al 25' grandissima giocata di Joel Campbell che si libera di due uomini e mette al centro per Ciofani che di testa costringe Cragno ad alzare sopra la traversa. Subito dopo il raddoppio sembra cosa fatta: sponda di Ariaudo per Capuano che prolunga per Ciofani. Di testa l'attaccante ciociaro si vede negare la gioia del gol dal super intervento di Cragno. Il tempo si chiude con gli ospiti in affanno.

TUTTE LE PARTITE DELLA 14ESIMA GIORNATA

Nella ripresa al 5' si divora il pareggio il Cagliari, grande giocata di Sau per Ionita che fa il velo per Joao Pedro che tutto solo davanti a Sportiello spedisce clamorosamente alto. Al quarto d'ora doppio cambio per i sardi, dentro Faragò e Farias per Bradaric e Sau. Il Cagliari è più vivo e sfiora il pari al 20': traversone dalla destra di Diego Farias per la testa di Pavoletti che colpisce bene ma arriva la grande respinta di Sportiello. Risponde in contropiede il Frosinone: pallone in profondità di Cassata per Chibsah che calcia in diagonale chiamando ancora alla grande parata Cragno. Al 32' però la pressione del Cagliari porta al pari. Il gol lo segna proprio il neo-entrato Farias. Azione corale dei sardi con Pavoletti che apre sulla destra per Joao Pedro che spedisce al centro un pallone rasoterra sul secondo palo per l'inserimento vincente di Diego Farias che in spaccata insacca alle spalle di Sportiello. La partita cambia volto perché è ora ora il Cagliari a crederci ma nonostante l'assedio finale il risultato non cambia anche perché a 5' dalla fine viene espulso Barella per doppia ammonizione. Ora è il Frosinone a riprendere coraggio ma Cragno si conferma insuperabile e nega a Ciofani il gol-beffa allo scadere. Finisce 1-1 e stavolta si possono accontentare tutte e due.

FROSINONE-CAGLIARI 1-1
14' Cassata (F), 77' Farias (C)

FROSINONE (3-5-2): Sportiello; Goldaniga, Ariaudo, Capuano; Zampano, Chibsah, Maiello (Ciano dal 38' st), Cassata (Crisetig dal 24' st), Beghetto; D. Ciofani, Campbell. (Pinamonti dal 25' st) All. Longo.
CAGLIARI (4-3-2-1): Cragno; Srna, Klavan, Ceppitelli, Padoin; Barella, Bradaric (Faragò dal 16' st), Ionita (Dessena dal 36' st); Joao Pedro; Sau (Farias dal 16' st), Pavoletti. All. Maran
ARBITRO: Serra di Torino.
NOTE: Espulso per doppia ammonizione Barella (Ca) al 39' st. Ammoniti Cassata (F), Ceppitelli (C), Bradaric (C), Srna (C), Barella (C), Pavoletti (C), Farias (C). 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata