Serie A, ancora un passo falso del Milan: a Empoli è 1-1

Segnano Biglia (tiro deviato da Capezzi) e Caputo. Rossoneri ancora più distanti dalla zona Champions

Nel posticipo del 'Castellani' il Milan sbatte sul muro di Terracciano e si conferma malato di pareggite. I rossoneri mancano ancora l'appuntamento con la prima vittoria esterna e non vanno oltre l'1-1 in casa dei toscani, una X condita però da tanti rimpianti: molte le occasioni per fare bottino pieno e sciupate e non può bastare l'assenza di Higuain come giustificazione. A salvare la squadra di Andreazzoli ci pensa il portiere, migliore della serata grazie a una serie di interventi strepitosi. E' il terzo pareggio consecutivo per la formazione di Gattuso, illusa dal vantaggio dopo una decina di minuti firmato da Capezzi su autorete. Nella ripresa, Romagnoli, che fino a quel momento era stato tra i migliori de suoi, regala il rigore all'Empoli, trasformato da Caputo. Dopo l'Atalanta, un'altra rimonta subita. E la classifica, di sicuro, non sorride. Punto d'oro, invece, per la squadra toscana.

Gattuso è privo dell'infortunato Pipita e Cutrone, acciaccato, scatta dalla panchina. In avanti chance per Borini, punta centrale nel tridente completato con Suso e Calhanoglu. Ma l'ex Sunderland farà rimpiangere assai l'argentino. A sinistra Laxalt vince il ballottaggio con Rodriguez e Abate.
A centrocampo l'Empoli deve fare a meno dell'infortunato Acquah e dello squalificato Zajc. Andreazzoli recupera Krunic, spazio a Traoré alle spalle del tandem La Gumina-Caputo. Milan avanti già all'11', ma con la complicità dei toscani. Un errato disimpegno di Krunic sul traversone di Laxalt favorisce l'accorrente Biglia, che di prima intenzione concluse e insacca: ma è decisiva la deviazione di Capezzi. Strada in discesa per i rossoneri, che però rischiano grosso su una ripartenza dei padroni di casa: Bennacer serve La Gumina, l'attaccante è tutto solo ma Donnarumma in uscita sventa.
La gara decolla. Pochi minuti dopo, ancora Empoli pericolosissimo con Caputo che aggancia il servizio di Bennacer e scarica: decisivo ancora il 99 rossonero, strepitoso nella deviazione sul palo. Sospirone di sollievo per il Milan, vicino al raddoppio nell'azione successiva. Stavolta è Terracciano a esaltarsi due volte, sul tentativo dalla distanza di Bonaventura e sul successivo tap-in di Kessié sulla ribattuta. Nuovamente Bonaventura, sugli sviluppi di un angolo, impegna il portiere di casa di testa: Kessié a porta sguarnita spara alto. Il duello tra Jack e Terracciano si rinnova prima dell'intervallo, con il numero 99 reattivo sulla conclusione dalla distanza dell'ex Atalanta. Poi è un rasoterra di Suso, armato da Calhanoglu a chiamare Terracciano alla deviazione in angolo.

I rossoneri non la chiudono e nella ripresa subiscono il pari su un rigore regalato in pratica da Romagnoli. Il centrale serve in maniera scriteriata Mchedlidze, entrato per La Gumina, e non può che stenderlo. Rigore netto. Dal dischetto si presenta Caputo che spiazza Donnarumma (26'). Gattuso reagisce inserendo Cutrone e Castillejo, fuori Borini e Calhanoglu. La serata di grazia di Terracciano è confermata su una gran conclusione al volo di Suso, lo spagnolo, alla 100/a presenza in rossonero, nel finale ci riprova da dentro area ma il portiere dei toscani è attento. Il numero otto rossonero pennella un insidioso cross in area toscana, non sfruttato né da Musacchio né da Romagnoli e vede il suo tentativo a giro ancora sventato da super Terracciano, con la punta delle dita.
Il muro dell'Empoli regge fino all'ultimo: il portiere di casa sventa un'altra situazione pericolosa creata, tanto per cambiare, da Suso. Il brivido finale lo crea Bakayoko, subentrato a Kessié, che non sfrutta una respinta corta di Brighi.

EMPOLI (4-3-1-2): Terracciano; Di Lorenzo, Silvestre, Maietta, Veseli; Bennacer, Capezzi (dal 30' s.t. Rasmussen), Krunic; Traoré (dal 36' s.t. Brighi); Caputo, La Gumina (dal 20' s.t. Mchedlidze). (Provedel, Fulignati, Marcjanik, Untersee, Lollo, Ucan, Jakupovic, Mraz). All. Andreazzoli.
MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Laxalt; Kessie (dal 34' s.t. Bakayoko), Biglia, Bonaventura; Suso, Borini (dal 28' s.t. Cutrone), Calhanoglu (dal 28' s.t. Castillejo). (Reina, A. Donnarumma, Zapata, Simic, Abate, Rodriguez, Mauri, Bertolacci, Halilovic). All. Gattuso.
ARBITRO: Fabbri di Ravenna.
AMMONITI: Calabria (M), Maietta (E), Capezzi (E), Laxalt (M).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata