Serie A, primo sorriso Chievo: Giaccherini punisce il Frosinone

E per il Chievo è la prima vittoria stagionale

All'ultima gara dell'anno arriva la prima vittoria stagionale del Chievo, ma che fatica. C'è voluta tanta volontà, un gran gol su punizione di Giaccherini a spianare la strada ed anche un avversario - il Frosinone - che ha giocato per mezzora in inferiorità numerica. Per Baroni, dopo due punti in due partite, arriva un ko che fa male considerando anche che la vittoria ai ciociari manca dal 28 ottobre. Era uno scontro tra due squadre disperate ed in effetti per buona parte della gara a vincere è stata la paura. Ci provi tu o ci provo io?

Chievo e Frosinone nel primo tempo si guardano a vista, senza affondare i colpi a dispetto di una classifica che obbligherebbe entrambe a cercare di fare di tutto per conquistare i tre punti. Dopo un colpo di testa a lato di Bani su assist di Birsa all'11' ed una velleitaria conclusione da distanza siderale di Pellissier al 18', bisogna aspettare il 27' per un'occasione più degna di tal nome. La crea il Frosinone con Beghetto che va al tiro da fuori, una deviazione poteva favorire Chibsah in area che non arriva all'impatto di un soffio. Un gol si vede anche, ma non vale. E' il 29' quando Birsa scodella dentro dalla bandierina, Pellissier anticipa tutti ed incorna battendo Sportiello ma il Var riscontra una posizione di offside di Radovanovic. Tutto da rifare ma l'inerzia della gara non cambia con tanti errori in fase di impostazione da parte di entrambe le squadre e si va al riposo senza gol e in astinenza da emozioni.

Si riparte e dopo 6' l'occasione più clamorosa è del Chievo: Depaoli ha spazio sulla destra, palla dentro per Dordevic che colpisce da posizione invitante ma blocca Sportiello. All'11' Ciano lascia partire un traversone da destra, Chibsah incorna e trova la risposta reattiva di Sorrentino. Il Frosinone resta in 10 al quarto d'ora quando Rocchi estrae il cartellino rosso per un brutto intervento di Capuano su Depaoli. Sulla successiva punizione Birsa calcia direttamente in porta ma è bravo Sportiello che di riflesso respinge. Al 19' punizione diretta verso la porta di Ciano, reattivo Sorrentino che respinge prima sulla punizione e poi sulla ribattuta in rovesciata di Pinamonti. Il Chievo si rivede con Pellissier che però prima incespica proprio sotto porta prima dell'impatto e poi, su cross di Depaoli, tocca da due passi ma trova la presa di Sportiello. Il gol arriva alla mezzora. Punizione capolavoro per Giaccherini che calcia con il destro ed infila nell'angolino con una traiettoria perfetta. Nulla da fare per Sportiello. Finale caldo, il Frosinone tenta il tutto per tutto ma il risultato non cambia più dopo i 4' di recupero assegnati dall'arbitro Rocchi.
 

Il tabellino
Rete: st 32' Giaccherini.
CHIEVO (3-4-1-2): Sorrentino; Depaoli, Bani, Rossettini, Barba (Tomovic dal 45' pt); Hetemaj, Radovanovic, Giaccherini; Birsa (Kiyine dal 33' st); Pellissier, Djordjevic (Stepinski dal 24' st). All. Di Carlo.
FROSINONE (3-5-2): Sportiello; Goldaniga, Salamon, Capuano; Ghiglione, Chibsah, Maiello (Ciofani dal 43' st), Crisetig (Campbell dal 37' st), Beghetto; Ciano, Pinamonti. All. Baroni. Arbitro: Rocchi di Firenze.
Note: Espulso al 15' st Capuano (F) per doppia ammonizione. Ammoniti Crisetig (F), Pellissier (C), Pinamonti (F), Bani (C), Radovanovic (C), Ciano (F), Beghetto (F).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata