Serie A, Budimir lancia il Crotone: prima vittoria per Zenga, Chievo ko
Successo prezioso in ottica salvezza per i rossoblù

Successo prezioso in ottica salvezza per il Crotone, che piega di misura il Chievo grazie a un gol di Budimir. Meritata la vittoria degli uomini di Zenga, protagonisti di un primo tempo propositivo e bravi a difendere il vantaggio nella ripresa, contro un Chievo mai domo ma poco incisivo sotto porta.

Zenga dispone il Crotone con il 4-4-2 che ha in Budimir e Trotta i terminali offensivi. Stoian e Rohden spingono molto sulle corsie laterali, con Ajeti e Ceccherini a guidare la difesa. Il Chievo gioca invece col 4-3-1-2 in cui Birsa agisce qualche metro alle spalle di Meggiorini e Inglese, i due attaccanti scelti da Maran. Buona la partenza dei padroni di casa. Al 5' è Stoian a rendersi pericoloso con un destro a giro dal limite che Sorrentino devia in angolo con la punta delle dita. Poco dopo ancora Stoian si avventa su un pericoloso traversone di Sampirisi e gira a rete col sinistro, senza centrare il bersaglio. La squadra di Zenga insiste e al 16' va nuovamente vicina al gol con Budimir, che spedisce incredibilmente alto da due passi un pallone servito da Rohden che attendeva solo di essere girato a rete. Il Chievo si vede pochissimo in attacco e al 24' perde pure Meggiorini per infortunio: al suo posto entra Pellissier. Al 33' il Crotone passa: tiro-cross di Stoian che colpisce la traversa, Ajeti scodella nuovamente in mezzo dalla sinistra e Budimir stavolta non può proprio sbagliare. La reazione del Chievo non è particolarmente incisiva e la porta di Cordaz non corre praticamente rischi. Si va al riposo con il Crotone avanti di una rete, con merito.

Nella ripresa i padroni di casa vanno subito vicini al raddoppio con Trotta, che gira alto un traversone di Martella. Maran sostituisce Rigoni con Pucciarelli e il peso offensivo dei veneti aumenta. Al 21' ci prova Birsa dal limite ma Cordaz è attento, un minuto dopo è proprio Pucciarelli a non impattare bene un invitante assist di Inglese. Entra anche Hetemaj e il Chievo stringe d'assedio gli avversari, sfiorando il pari al 35' quando Inglese di testa costringe Cordaz ad un prodigioso intervento. L'attaccante un minuto dopo corregge a rete un tiro-cross di Radovanovic, ma la rete viene annullata su fuorigioco e il Var conferma la bontà della decisione. I veneti ci provano fino alla fine, ma la conclusione di Pucciarelli al 46' si spegne a lato. Finale rovente, con Zenga espulso per proteste: il Crotone soffre ma stringe i denti e porta a casa una vittoria cruciale per il suo campionato, che scatena la festa dei propri tifosi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata