Serie A, rimontona Bologna: fermato il Toro di Mazzarri, è 2-2

Iago Falque e Baselli illudono il Torino, ma Santander e Calabresi in poco meno di venti minuti confezionano la rimonta

Ribaltone del Bologna. Iago Falque e Baselli illudono il Torino, ma Santander e Calabresi in poco meno di venti minuti confezionano la rimonta. Al 'Dall'Ara' finisce 2-2. I granata, bloccati nella corsa all'Europa dopo due vittorie consecutive, salgono a 13 punti. Punto che dà morale ai padroni di casa, che vanno a 8.

Le due squadre sono, in teoria, propositive perché partono con la difesa a tre. Là davanti Pippo Inzaghi ritrova Palacio in tandem con Santander, per Walter Mazzarri c'è Iago Falque davanti all'unica punta Belotti. Dopo le prime schermaglie a inizio partita, ci prova subito Santander con una girata finisce larga. Poi si fa vedere il Toro con due tiri-cross di Berenguer che mettono soltanto i brividi a Skorupski, ma il gol è nell'aria e arriva al 13'. Iago Falque fa partire un gran sinistro da fuori area che inchioda il portiere rossoblù. Primo centro in campionato per l'ex giallorosso.

Gli ospiti hanno il pallino del gioco e la reazione del Bologna e timida: al 25' Orsolini ci prova da dentro l'area, la difesa respinge. Poco dopo (34') un'uscita avventata dai pali di Skorupski su Iago Falque fa arrivare il pallone fra le gambe di Meité, che non riesce a trovare l'angolino con un tiro a giro. E un attimo dopo Belotti, innescato da Berenguer, a tu per tu con il portiere non riesce a siglare il raddoppio. Non succede molto altro fino all'intervallo, con il Toro in vantaggio 0-1. Il ritmo della gara s'impenna nella ripresa. Danilo sostituisce Svanberg nell'undici di Inzaghi.

Passano 5' e Iago Falque sfiora la doppietta con un sinistro a lato. Ma i padroni di casa sono distratti, Nagy regala palla allo spagnolo del Toro che mette al centro per Baselli, lesto a firmare il secondo gol granata con un destro secco. Ma non è finita perché, sugli sviluppi di un calcio d'angolo (59') Palacio centra il palo di testa e Santander approfitta della difesa in bambola per segnare il gol che potrebbe dare la scossa ai suoi. Il terzo per lui in campionato. Resta il fatto che il Torino sembra in controllo e Mazzarri mette forze fresche: Zaza prende il posto di Belotti, un attaccante da ritrovare, e Lukic fa rifiatare Baselli. Non è assolutamente finita, perché Calabresi (prima gioia in carriera in Serie A) al 77' firma il pareggio: rinvio sballato di Sirigu, l'esterno cresciuto nella Roma s'invola palla al piede e, dopo un dialogo con Orsolini, fa esplodere di gioia lo stadio. Il Toro si gioca la carta Parigini al posto di De Silvestri, Rincon e Zaza sfiorano il tris al fotofinish. In particolare, l'ex Juve non aggancia al volo davanti alla porta. Bologna e Torino escono con un punto a testa.

 

Il tabellino

Reti: I. Falque 13' (T), Baselli 54' (T), Santander 59' (B), Calabresi 77' (B).

BOLOGNA: Skorupski; Calabresi, Danilo (45' Svanberg), Helander; Mbaye, Orsolini, Nagy, Poli, Dijks (63' Gonzalez); Palacio (Falcinelli 80'), Santander. A disp.: Da Costa, Santurro, De Maio, Paz, Pulgar, Dzemaili, Donsah, Okwonkwo, Destro. All.: F. Inzaghi.

TORINO: Sirigu; Izzo, Nkoulou, Djidji; De Silvestri (Parigini 81'), Meitè, Baselli (73' Lukic), Rincon, Berenguer; Belotti (68' Zaza), I. Falque. A disp. Ichazo, Rosati, Moretti, Bremer, Aina, Edera, Soriano. All. Mazzarri.

Arbitro: Banti di Livorno.

Note: ammoniti Calabresi (B), Belotti (T), Baselli (T), Mbaye (B).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata