Serie A, Atalanta e Torino non si fanno male: a Bergamo è 0-0

Nel prossimo turno, bergamaschi di scena a Firenze, mentre i granata a Verona in casa del Chievo

Un Toro coriaceo strappa un punto prezioso in casa dell'Atalanta e risponde con il carattere al pesante ko interno di domenica scorsa contro il Napoli. Uno 0-0 che certamente sta stretto alla squadra di Gasperini che ha attaccato per gran parte della partita, sfiorando più volta il gol ma non riuscendo a concretizzare le diverse occasioni create. Un risultato che lascia le due squadre appaiate a quota sei punti in classifica. Nel prossimo turno, l'Atalanta sarà di scena a Firenze mentre il Toro si recherà a Verona in casa del Chievo.

Solito 3-4-3 per Gasperini che in attacco si affida come al solito a Gomez affiacato questa volta da Zapata e Rigoni. In mezzo al campo de Roon e Freuler con Hateboer e Gosens sulle fasce. In porta si rivede Berisha. Nel Toro Mazzarri risponde con un altrettanto solito 3-5-2 con la novità Parigini in attacco al fianco di Belotti. Gli esterni sono De Silvestri e Aina con Baselli, Rincon e Meitè in mezzo al campo.

Pronti via e dopo meno di cinque minuti Atalanta subito vicinissima al gol con il Papu Gomez, che non riesce però ad approfittare di uno svarione di De Silvestri calciando dal limite sul fondo. Partenza a tutta dei nerazzurri che dopo altri cinque minuti sfiorano ancora il gol con un diaginale di Rigoni terminato a lato. Poco prima del quarto d'ora si vede anche il Toro, con un destro di prima intenzione di poco a lato. E' sempre la squadra di Gasperini a fare la partita, anche se fatica a trovare spazi nella attenta difesa granata. Così i nerazzurri ci provano da fuori area con Masiello, ma la mira è alta. Prima dell'intervallo torna a farsi vedere il Toro con un sinistro al volo di Parigini da buona posizione che termina sull'esterno della rete.

Non cambia lo spartito nel secondo tempo, con l'Atalanta a spingere e il Toro sempre chiuso in difesa. I nerazzurri provano ad affidarsi alla potenza di Zapata, periccoloso due volte nel giro di un paio di minuti. Con il passare dei minuti il forcing orobico si fa incessante, ci provano in serie prima Rigori e poi Toloi. In entrambe le circostanze la difesa del Toro se la cava con interventi alla disperata. E' poi la volta di Gomez impegnare Sirigu con il sinistro. Gasperini si gioca allora la carta Ilicic al posto di Rigoni e Pasalic per Freuler, la replica di Mazzarri con Berenguer per Parigini e Lukic per De Silvestri, infine Zaza per Baselli. Il gioco però continua a ristagnare a centrocampo, nessuna delle due squadre riesce a trovare la zampata vincente. Gli ultimi brividi prima del triplice fischio finale dell'arbitro, sono un colpo di testa di Toloi, su calcio d'angolo, con palla di poco sul fondo e un sinistro largo di Meitè, infine ancora Gomez. Punto prezioso per il Toro, mastica amaro l'Atalanta che non riesce a scalfire il muro granata davanti alla porta di Sirigu.

ATALANTA-TORINO 0-0 
ATALANTA (3-4-3): Berisha; Toloi, Palomino, Masiello; Hateboer, Freuler (72' Pasalic), De Roon, Gosens; Rigoni (63' Ilicic), Zapata (84' Tumminiello), Gomez. All. Gasperini 
TORINO (3-5-1-1): Sirigu; Izzo, N'Koulou, Djidji; De Silvestri (77' Lukic), Baselli, Rincon, Meité, Ola Aina; Parigini (70' Berenguer); Belotti. All. Mazzarri 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata